• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, Thohir: "Non sono Abramovich ma tifosi possono sognare"

Calciomercato Inter, Thohir: "Non sono Abramovich ma tifosi possono sognare"

Il neopresidente nerazzurro: "E' stata la Pirelli a convincermi ad accettare"


Thohir e Moratti (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

11/12/2013 13:21

CALCIOMERCATO INTER THOHIR MORATTI ABRAMOVICH / MILANO - Erick Thohir, neo presidente nerazzurro, si è raccontato al magazine ‘GQ’ in una lunga intervista nella quale ha parlato anche delle prossime mosse dell'Inter sul mercato.

LA SCELTA - "Nel calcio ci sono due modi di agire: se sei come Abramovich, scegli un club con un brand non ancora al top e lo lanci con fiumi di denaro; se sei un manager come me, prendi una società gloriosa e già famosa nel mondo che deve sistemare i conti. L’Inter è la squadra che seguivo da ragazzo e sono emozionato. Ho scelto una società pazza, lo so, ma i margini per aumentare i ricavi ci sono".

MORATTI E PIRELLI – "A Massimo gli ho detto che è e sarà insostituibile. Fu la Pirelli che mi convinse a investire nel e per il club nerazzurro: stanno costruendo una fabbrica a Jakarta e tempo fa mi informarono di questa opportunità".

RIVOLUZIONE - "I tifosi hanno diritto di sognare e non c’è niente di male nel voler vincere. La proprietà, però, ha diritto di essere proprietà e quindi ci vuole pazienza. Nell’Inter avverrano dei cambiamenti, ma a tempo debito. In sostanza, il giusto necessario per conoscere uomini e territorio".




Commenta con Facebook