• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Euroavversari, SPECIALE Champions League: Galatasaray, mai sconfitto dalle italiane dal 1963

Euroavversari, SPECIALE Champions League: Galatasaray, mai sconfitto dalle italiane dal 1963

Ecco tutte le ultime informazioni sugli avversari della Juventus nella massima manifestazione continentale


I tifosi della Turk Telekom Arena (Getty Images)
Hervé Sacchi

10/12/2013 14:00

EUROAVVERSARI SPECIALE GALATASARAY JUVENTUS TURK TELEKOM ARENA / ISTANBUL (Turchia) - Galatasaray-Juventus sarà una delle pagine sportive più importanti di questa stagione, per entrambe le squadre. Due risultati su tre a disposizione dei bianconeri, i quali potrebbero accedere agli ottavi di Champions League con un pareggio. Serve, invece, la vittoria al Galatasaray per volare al prossimo turno. Per conseguire questo obiettivo non si affiderà solamente al talento di Drogba e Yilmaz ma anche al pubblico della Türk Telekom Arena, ben distante per concezione e risultati da quello che era l'Ali Sami Yen, spauracchio per le italiane e non solo.

FATTORE CAMPO - L'espressione 'casa dolce casa' rischia di non essere più d'attualità dalle parti di Istanbul. Il Galatasaray da oramai un paio di anni disputa i suoi match casalinghi alla Türk Telekom Arena, struttura all'avanguardia, dotata anche di copertura retrattile e replicata sul modello della Veltins-Arena di Gelsenkirchen. Tutta un'altra storia rispetto all'indimenticato Ali Sami Yen, demolito fisicamente nel 2011 ma non certo nei ricordi dei tifosi giallorossi. Sugli spalti di quel catino di 'soli' trentamila posti si respirava l'aria della battaglia sportiva. I tifosi intimorivano gli avversari, dimostrando di essere il vero dodicesimo uomo capace di ridimensionare il blasone di Barcellona, Real Madrid e anche Milan. Proprio i rossoneri sono l'unica squadra italiana ad aver vinto una partita in Turchia contro il Galatasaray e, comunque, non al succitato stadio: era il gennaio 1963, si giocò al Mithat Paşa (ora conosciuto come BJK İnönü, la casa del Besiktas) e finì 3-1. Da allora, in ulteriori nove incontri, nessuna squadra italiana ha mai battuto il Galatasaray in casa.

FORMAZIONE - Non sembrano esserci grossi dubbi nella vigilia di Roberto Mancini. Il tecnico jesino proverà un 3-4-1-2, formula utilizzata giusto nell'ultimo match di campionato. Da capire, chi andrà a comporre il terzetto difensivo oltre ai titolari Chedjou e Semih Kaya: il ballottaggio è fra Gulselam, adattato a difensore centrale nell'ultimo turno, e Gökhan Zan, che centrale lo è di ruolo. Quest'ultimo resta favorito sul primo. Per il resto, Muslera sarà regolarmente tra i pali e in campo tornerà anche Wesley Sneijder a supporto di Drogba e Yilmaz. Unico indisponibile è Hamit Altintop.
GALATASARAY (3-4-1-2): Muslera; Gokhan Zan, Chedjou, Semih Kaya; Eboué, Felipe Melo, Selcuk Inan, Riera; Sneijder; Yilmaz, Drogba.

UOMINI MERCATO
- L'olandese Sneijder resta al centro di diverse voci di mercato. Nonostante i due anni e mezzo di contratto rimanenti, l'olandese potrebbe dire salutare presto Istanbul per volare in Inghilterra: sulle sue tracce c'è il Manchester United, alla ricerca di uomo di qualità da inserire sulla trequarti. Tra i possibili partenti c'è anche l'esterno Amrabat, poco utilizzato da Mancini e pronto anch'egli a dire sì alla proposta dell'Hull City.




Commenta con Facebook