• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Galatasaray-Juventus, Mancini: "Pubblico, fortuna e qualita': possiamo battere i bianconeri

Galatasaray-Juventus, Mancini: "Pubblico, fortuna e qualita': possiamo battere i bianconeri!"

L'allenatore del club turco parla a pochi giorni dalla sfida decisiva in Champions League


Roberto Mancini (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

08/12/2013 09:47

CHAMPIONS LEAGUE GALATASARAY JUVENTUS INTERVISTA MANCINI / ISTANBUL (Turchia) - Roberto Mancini, allenatore del Galatasaray, ha rilasciato un'intervista a 'Tuttosport' a pochi giorni dalla sfida decisiva in Champions League contro la Juventus.

LA GARA DI ANDATA - "E' stata una partita particolare perché ero arrivato qui da due giorni. Siamo stati bravi a riaprire il gruppo in quell'occasione, abbiamo fatto discretamente bene fino a qui".

LA PARTITA - "Servirà serenità e la consapevolezza di poterci giocare le nostre chance. Giochiamo in casa e questo è un vantaggio con il nostro pubblico straordinario. Con un po' di fortuna e più qualità possiamo farcela. Certo, loro hanno il vantaggio di potersi accontentare anche del pareggio per qualificarsi. Sono ottimista".

LA JUVENTUS - "Abbiamo il massimo rispetto per loro: sono una delle migliori squadre d'Europa e la più forte in Italia. Probabilmente vinceranno anche quest'anno il campionato. In una partita di Champions, però, questo non conta molto".

PIRLO - "E' un giocatore fondamentale, che detta i tempi di gioco in campo. La sua assenza è un vantaggio ma i centrocampisti della Juve che giocheranno a Istanbul non sono mica male".

POGBA - "Mi piace molto, ha grandi potenzialità. Due anni prima che andasse alla Juve, il Manchester City poteva acquistarlo gratis e ancora non capisco perché non lo abbia fatto".

THOHIR e L'INTER - "L'Inter è un grande club, deve essere sempre al top. E' normale che può capitare in alcuni periodi di non riuscirsi. Non lo conosco ma credo che Thohir abbia l'ambizione di far tornare grande il club".

BALOTELLI - "Gli consiglio di vivere i suoi 23 anni con serenità, vivendo una vita normale senza badare ai media. E' un bravissimo ragazzo".




Commenta con Facebook