• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Udinese > Napoli-Udinese, Guidolin: "Abbiamo trovato la nostra dimensione. Ecco perche' non ha giocat

Napoli-Udinese, Guidolin: "Abbiamo trovato la nostra dimensione. Ecco perche' non ha giocato Di Natale"

Il tecnico dei friulani commenta il 3-3 ottenuto al 'San Paolo'


Guidolin (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

08/12/2013 00:01

NAPOLI UDINESE GUIDOLIN DI NATALE/ ROMA - Al termine di Napoli-Udinese, Francesco Guidolin è intervenuto ai microfoni di 'Sky Sport' per commentare il 3-3 strappato dai friulani al 'San Paolo'. Il tecnico dei bianconeri, oltre a complimentarsi con i suoi per la prova offerta contro i partenopei, ha fatto chiarezza sull'espulsione rimediata nel finale di gara, spiegando anche i motivi che lo hanno portato ad escludere Antonio Di Natale dal match.

LA PARTITA - "Sono soddisfatto per me ma soprattutto per i miei giocatori, dal punto di vista della mentalità abbiamo svoltato un mese fa, prima della partita in casa con l'Inter che considero la più brutta gara della mia stagione. Sia prima che dopo abbiamo sempre giocato con grande intensità mettendoci in testa che quest'anno è un campionato da punto a punto per noi. Non sempre possono riuscire i miracoli, adesso siamo nella nostra dimensione e il fatto di esserci calati in questa realtà mi fa bene sperare. Sono contento per i ragazzi che non hanno mollato ottenendo un buon punto".

CRESCITA - "Credo che l'attacco del Napoli in velocità mette in difficoltà qualsiasi squadra e spero ci riesca anche mercoledì contro l'Arsenal per passare il turno in Champions League - ha dichiarato Guidolin -  Stasera grande merito va alla nostra squadra che ci ha creduto fino alla fine per portare a casa un risultato che meritavano".

ESPULSIONE - "Io ero in posizione laterale e sul campo ho visto che Maggio è stato bravo e furbo a far rompere il passo a Maicosuel quel tanto che bastava per farlo rallentare. Io sono stato espulso perché ho chiesto all'assistente dell'arbitro come avesse fatto a non vederlo. A noi però va bene così e accetto il suo giudizio".

ATTACCO - "Per nessuno è facile fare tre gol al Napoli, detto ciò credo che sia contro la Fiorentina che contro la Juventus abbiamo avuto le occasione per segnare tanti gol. Forse non siamo una squadra da tre gol a partita ma neanche da parte bassa della classifica realizzativa".

BRUNO FERNANDES - "Lui è un ragazzo intelligente e di personalità che ci ha dato vivacità ed è riuscito a trovare subito spazio. La cosa più importante per noi è stato comunque il cambio di mentalità, abbiamo capito che non sarebbe stato un campionato complicato. Questo, unito all'ingresso di giovani importanti, può farci guardare avanti con ottimismo".

DI NATALE - "L'esclusione di Di Natale? Spero di essere stato chiaro ieri e provo ad esserlo ancor di più oggi: Totò un mese fa ha subito un infortunio ad un flessore della coscia. A metà settimana non ha sentito dolore ma si è appesantito la gamba, arrivati a fine settimana dovevamo decidere se rischiarlo o no e con lo staff e il medico abbiamo optato per non rischiarlo".




Commenta con Facebook