• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Calciomercato Fiorentina, Rossi: "Vincere qui sarebbe bellissimo. Se chiama una big..."

Calciomercato Fiorentina, Rossi: "Vincere qui sarebbe bellissimo. Se chiama una big..."

L'attaccante viola parla anche della prossima sfida contro la Roma, di Scudetto e Mondiale


Giuseppe Rossi (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

07/12/2013 10:00

ROMA FIORENTINA INTERVISTA ROSSI MONDIALE CHAMPIONS / FIRENZE - Giuseppe Rossi, grande protagonista di questa prima parte di campionato con la maglia della Fiorentina, ha rilasciato un'intervista al 'Corriere dello Sport' a poche ore dalla partita contro la Roma.

LA FIORENTINA - "Siamo una squadra altamente offensiva, è normale prendere qualche goal ma l’importante è farne sempre uno in più degli avversari. Se succede va bene, è una cosa che piace molto anche alla gente. Il gol è l’essenza del calcio. Gomez? Tornerà presto e con lui saremo ancora più forti, più potenti fisicamente".

LA CLASSIFICA - "Siamo a soli 4 punti dalla zona Champions e questo, non è un mistero, è uno dei nostri obiettivi. Vincere qui sarebbe bellissimo, insieme ai miei compagni farò tutto il possibile. Sarebbe una cosa fantastica anche per il tifo che fanno in curva, per la passione che si avverte da fuori per questa squadra, per questa maglia. Coppa Italia o Europa League? La seconda senza dubbio".

LO SCUDETTO - "Non dico che la Juventus sia nettamente favorita, però s’è già presa un vantaggio su Roma e Napoli e non è cosa da poco. Certo c’è l’impegno della Champions e alla lunga potrebbe pesare un po', costare qualche punto. Comunque, quella bianconera è davvero una squadra che non molla mai. Dietro scelgo i giallorossi. Hanno raggiunto un bell'equilibrio e con Garcia hanno trovato motivazioni diverse, merito del buon lavoro fatto finora e di un organico di grande livello".

ROMA-FIORENTINA - "Pronostico? 1-2, di segnare non me frega nulla, basta vincere. Totti? Conosciamo tutte le doti tecniche e fisiche, ai Mondiali ci starebbe benissimo. Intanto spero che contro di noi non ci sia e rimandi il suo ritorno di almeno un'altra settimana. Cuadrado e Gervinho sono due esterni formidabili, si assomigliano, hanno le stesse caratteristiche, rapidità, dribbling, classe. Forse il nostro Cuadrado vede meglio la porta. Io vicino alla Roma in passato? Contatti diretti non ne ho mai ricevuti, può esserci stata qualche chiacchierata con il mio agente. Ma di preciso non so nulla".

IL 'Sì' AI VIOLA E IL FUTURO - "Pradè
è arrivato a New York per incontrarmi, andare a cena insieme a me e al mio procuratore e parlarmi del progetto-Fiorentina. All’indomani è ripartito con il mio sì, quel progetto mi è piaciuto tanto subito. I Della Valle? Sono bravi a gestire questa società e questa squadra. Non ci mettono ulteriori pressioni, sanno trasmetterci tanta tranquillità. Se un grande club mi offrisse un super ingaggio? Non ci penso, devo ancora fare tanto con questa maglia".

BRASILE 2014 - "E' un sogno che si realizza, spero di arrivarci al top. Siamo un grande gruppo e questa sarà la nostra arma vincente. Il sorteggio? Sapevamo che ci sarebbe capitato un girone duro, deve essere da stimolo e non da giustificazione.  Le favorite sono tutte quelle della prima fascia e alcune di seconda come Olanda e Francia. La coppia Rossi-Balotelli? Funziona, anche a livello personale".




Commenta con Facebook