Breaking News
© Getty Images

ITALIANS - Rossi in versione 'Pepito'. Sirigu e Nocerino: profondo rosso

Le pagelle e i top/flop del fine settimana dei giocatori e allenatori italiani all'estero

ITALIANS PAGELLE GIOCATORI ITALIANI ESTERO EX STRANIERI SERIE A / ROMA - Torna su Calciomercato.it l'appuntamento settimanale con Italians: ecco le pagelle dei giocatori e principali allenatori italiani all'estero e i top ed i flop dell'ultimo turno di campionato. Questa settimana al top Nicola Sansone col suo Villarreal. Benissimo anche Graziano Pellé mattatore con lo Shandong Luneng, così come Giuseppe Rossi e il suo Celta Vigo. Disastro Ogbonna e Conte. Malissimo anche Thiago Motta. Follie di Sirigu e Nocerino: entrambi espulsi direttamente per due gomitate. 

 

ITALIANS - LE PAGELLE DEI GIOCATORI ITALIANI ALL'ESTERO

 

PREMIER LEAGUE


ANGELO OGBONNA (West Ham): 4 - Il West Ham sta attraversando un periodo da incubo. Nello 0-3 interno col Southampton il centrale ex Juventus è autore di una prova disastrosa. Disattento in marcatura e sempre in ritardo, viene infilato costantemente dall'attacco dei 'Saints'. 

SIMONE ZAZA (West Ham): 5,5 - La discontinuità nel corso della gara lo penalizza. Però sta cambiando atteggiamento: lotta e ci prova sempre, tanto che nella ripresa va anche vicinissimo al gol. E' sulla buona strada. 

NON HANNO GIOCATO: Matteo Darmian (Manchester United), Stefano Okaka (Watford), Fabio Borini (Sunderland), Vito Mannone (Sunderland).


DALLA PANCHINA:

ANTONIO CONTE (Chelsea): 4,5 - Seconda sconfitta di fila in campionato per il Chelsea di Antonio Conte. 'Blues' irriconoscibili all''Emirates' contro l'Arsenal: 3-0 frutto di una difesa allegra a dir poco e di un attacco sterile. 

CLAUDIO RANIERI (Leicester): 5 - Brutto ko del suo Leicester in casa del Manchester United. I valori in campo sono diversi, ma l'allenatore romano non sta riuscendo a tenere la giusta tensione dopo il clamoroso titolo dello scorso anno. Troppe distrazioni in difesa. 

FRANCESCO GUIDOLIN (Swansea): 5,5 - Lo Swansea cede in casa contro il Manchester City. I 'Citizens' di Guardiola sono nettamente più forti ma hanno sofferto non poco contro i 'Jacks' di Guidolin, che hanno mostrato un animo pugnace ma allo stesso tempo troppo discontinuo nell'arco dei 90'.

WALTER MAZZARRI (Watford): 5,5 - Il suo Watford ci prova ma non è determinato come quando ha steso il Manchester United di José Mourinho. I suoi 'Hornets' vengono stesi da un Burnley maggiormente motivato e che gioca una partita di intensità superiore. 


LIGUE 1

THIAGO MOTTA (Psg): 5 - Entra al minuto 70 e involontariamente affossa il suo Psg, già sotto di un gol a Tolosa. Il suo controllo difettoso su un comodo appoggio da rimessa laterale, infatti, lancia a rete Durmaz che chiude la gara. La squadra di Emery era anche in 10 uomini. 

NON HANNO GIOCATO: Marco Verratti (Psg), Morgan De Sanctis (Monaco), Andrea Raggi (Monaco), Mario Balotelli (Nizza).


BUNDESLIGA

GIULIO DONATI (Mainz): 5,5 - Ha sulla coscienza la rete del 3-2 del Chicharito Hernandez che gli scappa alle spalle. Per il resto una partita appena al di sotto della sufficienza: troppo timido quando si sgancia, non è certamente il peggiore in difesa. 

VINCENZO GRIFO (Friburgo): 6 - Pronti via e ha subito una grande occasione per sbloccare la gara ma non riesce a sfruttarla. Per il resto è sempre tra i migliori per atteggiamento e qualità del fraseggio, nonostante il 3-1 incassato. 

NON HANNO GIOCATO: Gianluca Curci (Mainz), Luca Caldirola (Werder Brema).


DALLA PANCHINA

CARLO ANCELOTTI (Bayern Monaco): 6,5 - Ha il merito di aver rilanciato alla grande Franck Ribery. Il suo Bayern gioca un grande calcio contro l'Amburgo e l'1-0 striminzito è frutto solamente dei tanti errori sotto misura. Le chiacchiere stanno a zero: primo a punteggio pieno dopo 5 giornate. 


LIGA


SALVATORE SIRIGU (Siviglia): 4 - Parte con una bella parata su Inaki Williams, poi non ha particolari colpe sulle due reti avversarie. Folle il gesto che porta al 3-1 dell'Athletic Bilbao: reazione con gomitata sulla schiena di Aduritz. Risultato? Rigore, rosso diretto e 3-1 avversario. 

ROBERTO SORIANO (Villarreal): 6,5 - Già un fedelissimo di Fran Escribà. Parte dalla fascia sinistra e si accentra costantemente creando grattacapi ai difensori dell'Osasuna e causando anche il calcio di rigore che porta al 2-0. Orgoglio azzurro nella Comunitat Valenciana. 

NICOLA SANSONE (Villarreal): 7 - Avvio di stagione splendido, quello di Nicola Sansone con la maglia del Villarreal. Quando sembra che la sceni gliela debba portare via Pato ecco che ci pensa lui a chiudere l'incontro con un pallonetto delizioso. E' già idolo del 'Mestalla'.

GIUSEPPE ROSSI (Celta Vigo): 7 - Il Celta Vigo rischia più volte di capitolare in casa dell'Espanyol. Al 70' però entra Giuseppe Rossi e non si fa pregare. Allo scadere, infatti, regala la vittoria ai galiziani con un tocco sotto beffardo sull'uscita del portiere Lopez. E' tornato 'Pepito'.

CRISTIANO PICCINI (Betis Siviglia): 6 - Attento e diligente in difesa, meno propositivo in fase offensiva. Nell'1-0 del suo Betis contro il Malaga offre una prestazione solida, con qualche crepa nella ripresa dovuta alla stanchezza. Sicuramente sufficiente.

NON HANNO GIOCATO: Alessio Cerci (Atletico Madrid), Daniele Bonera (Villarreal), Alberto Brignoli (Leganes). 

 

RESTO DEL MONDO

DOMENICO CRISCITO (Zenit): 6 - Il suo Zenit pareggia clamorosamente con l'Anzhi Makhachkala dopo essere stato sul doppio vantaggio. Lui ha pochi demeriti: entrambe le reti sono frutti di errori madornali di Neto prima e Witsel poi. Criscito rimane il perno della difesa di Lucescu. 

SALVATORE BOCCHETTI (Spartak Mosca): 5,5 - Lo Spartak cade in casa contro l'Ufa. Il centrale italiano si mostra più interessato a segnare la rete del pareggio che non a salvare l'eventuale raddoppio. Vedendo il collega di reparto Kutepov, però, può tranquillamente permetterselo. 

CRISTIAN PASQUATO (Krylya Sovetov Samara): 5,5 - Qualche pallone illuminante dei suoi per Mbakogu ma per il resto si dimostra apatico come la partita stessa. Poche emozioni, doveva fare di più considerato il talento a disposizione. 

GIANDOMENICO MESTO (Panathinaikos): 5,5 - Anche lui poteva fare di più così come tutto il Panathinaikos di Stramaccioni che pareggia 0-0 in casa del Panetolikos. Qualche discesa sulla fascia, qualche buon pallone ma non è sufficiente per provare a sbloccare il risultato. 

LUCA MARRONE (Zulte Waregem): 6 - Deve ancore entrare nei meccanismi di squadra e patisce l'inizio choc. Nel secondo tempo però gioca bene come frangiflutti: lotta e si guadagna palloni, garantendo un buon filtro e permettendo le ripartenze dei suoi. 

ANDREA PIRLO (New York City Fc): 6,5 - Senza rubare l'occhio dimostra però di essere in buona forma e tutta la manovra del New York City Fc ne risente positivamente. Il 4-1 non è casuale: il pallone viaggia veloce e le idee dell'ex Milan e Juventus contribuiscono. 

MARCO DONADEL (Montreal Impact): 6 - Corre per tre nella sconfitta contro i New York Red Bulls. Non sempre lucidissimo, dimostra però di essere volenteroso inseguendo ogni pallone e avversario. Immancabile il cartellino giallo. 

MATTEO MANCOSU (Montreal Impact): 5,5 - Entra al 68' e non riesce a cambiare la partita. Non ha grosse chance a disposizione contro una squadra che corre di più e che si difende con grande ordine. 

ANTONIO NOCERINO (Orlando City): 4 - Il D.C. United travolge 4-1 l'Orlando City. L'ex centrocampista del Milan la combina grossa al 66' rifilando una gomitata in pieno petto a Mullins. Rosso diretto da parte dell'arbitro, distante pochi metri. Gesto veramente inspiegabile. 

GRAZIANO PELLE' (Shandong Luneng): 7 - Migliore in campo dei suoi nella vittoria esterna contro il Beijing Guoan. Corre e apre tantissimi varchi, apre le marcature segnando l'1-0 dopo aver dettato un gran movimento. Nella ripresa si vede meno ma è fondamentale nel guadagnarsi il calcio di rigore che porta alla vittoria. 


NON HANNO GIOCATO: Ezequiel Schelotto (Sporting CP), Nicola Leali (Olympiacos), Sebastian Giovinco (Toronto Fc).

 

DALLA PANCHINA:

MASSIMO CARRERA (Spartak Mosca): 5,5 - La prima sconfitta dell'ex Juventus alla guida dello Spartak Mosca è piuttosto sfortunata. Tante le occasioni per pareggiare il gol dell'Ufa, frustrate dai legni o dalla bravura del portiere avversario. C'è da dare una registrata in difesa anche se il primato in classifica ancora regge. 

ANDREA STRAMACCIONI (Panathinaikos): 5,5 - Il Panetolikos è una squadra difficile da decifrare e Stramaccioni riesce a strappare solamente un pareggio a reti bianche. Anche lui poteva fare di più nonostante le diverse occasioni create e sfruttate male. Lo zero a zero non inficia l'ottima partenza. 


ITALIANS - TOP E FLOP 3 ITALIANI ALL'ESTERO

TOP

NICOLA SANSONE (Villarreal): 7

GIUSEPPE ROSSI (Celta Vigo): 7

GRAZIANO PELLE' (Shandong Luneng): 7

FLOP

ANGELO OGBONNA (West Ham): 4

ANTONIO NOCERINO (Orlando City): 4

SALVATORE SIRIGU (Siviglia): 4

Estero   Spagna  
Liga, festa Real: ritorna sul tetto di Spagna!
Liga, festa Real: ritorna sul tetto di Spagna!
Il 2-0 di malaga vale il 33esimo titoli in campionato
Estero   Juventus  
Ranking Uefa per club, la Juventus vola al secondo posto
Ranking Uefa per club, la Juventus vola al secondo posto
In attesa dei match di Europa League, ecco l'aggiornamento della classifica
Estero   Juventus   Napoli
Serie A, Dzeko stacca Higuain: ora nel mirino c'è Messi!
Serie A, Dzeko stacca Higuain: ora nel mirino c'è Messi!
Il bomber della Roma terzo, a -4 dalla 'Pulce', nella classifica dei migliori goleador d'Europa