• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > Paolo Assogna sul sorteggio del Mondiale 2014

Paolo Assogna sul sorteggio del Mondiale 2014

Il giornalista di Sky commenta i gironi della rassegna iridata in esclusiva per Calciomercato.it


Sorteggi Mondiali 2014 (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

06/12/2013 20:01

SORTEGGI MONDIALI 2014 ESCLUSIVO ASSOGNA ITALIA SPAGNA / ROMA - Poteva andare peggio: l'esito dell'urna di Costa do Sauipe non è stato così malevolo per l'Italia secondo il giornalista di Sky Paolo Assogna che ha commentato in esclusiva per Calciomercato.it i sorteggi dei Mondiali 2014: "Poteva andare peggio. L'Uruguay è una brutta bestia, è una squadra piena di talenti, ha l'età giusta e vincendo la coppa America ha acquisito una nuova maturità. Si tratta di un avversario duro da affrontare, soprattutto se si pensa all'attacco: con Forlan, Suarez e Cavani è uno dei potenziali offensivi più forti. L'Inghilterra invece è una buona squadra, ma arriva a competizioni come Europei e Mondiali sempre molto stanca. Credo sia alla portata dell’Italia: noi siamo nettamente superiori in quel periodo". 

GIRONE BRASILE - "È andata bene, il Brasile non avrà nessun tipo di problema. Il Messico ha qualche giovane interessante, però i verdeoro non avranno problemi".

GIRONE FRANCIA - Girone semplice anche quello della Francia, ma Assogna mette in guarda i transalpini: "La Svizzera è una buona squadra, però credo che la Francia sia padrona del suo destino - le parole del giornalista di Sky a Calciomercato.it - . Se vanno con la testa giusta (come nel ritorno con l'Ucraina) a livello tecnico non c'è confronto, altrimenti possono perdere con tutti. Bisogna capire cosa passa nella testa di questi giocatori".

GIRONE DELLA MORTE - È la Spagna la grande maggiormente penalizzata dall'urna brasiliana: "Tra il girone B e quello G, il più difficile è il primo. Considerando che in entrambi le nazionali europee sono le favorite, dobbiamo prendere in considerazione la potenziale terza: da una parte c'è il Cile e dall'altra gli Stati Uniti. Gli americani dopo una buona generazione, si sono un po' fermati a livello di nazionale, mentre quella cilena è una squadra emergente che ha fatto buone cose nel gruppo sudamericano".

SORTEGGI MONDIALI 2014 - GIRONI E CALENDARIO




Commenta con Facebook