• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Germania > Bundesliga, Seifert: "Ecco quali sono i nostri segreti"

Bundesliga, Seifert: "Ecco quali sono i nostri segreti"

L'Ad del campionato tedesco ha rilasciato un'intervista



04/12/2013 12:45

BUNDESLIGA INTERVISTA SEIFER / MILANO - Nel corso di una lunga intervista a 'La Gazzetta dello Sport' l'Ad della Bundesliga Seifert ha parlato dell'organizzazione del campionato tedesco, sempre più un modello a livello mondiale: "Il nostro segreto è semplice: abbiamo tante regole e i club le seguono".

TIFOSI - "La tutela dei tifosi per noi è intoccabile. Una solo notturna e al venerdì, a inizio weekend. No alla partita a mezzogiorno, anche se ci preclude il mercato asiatico. I nostri tifosi in trasferta, che hanno diritto al 10% dei biglietti, non possono viaggiare prima dell'alba per andare negli stadi

PROGRAMMAZIONE - "Un cammino percorso insieme, soprattutto negli investimenti sui giovani, nella scolarizzazione degli allenatori, ma che non era così urgente per la Bundesliga in quel periodo. Ricordate che nel 1997 due tedesche, Borussia Dortmund e Schalke, vinsero Champions e Uefa; nel 1999 il Bayern fu sconfitto nel recupero in finale di Champions e nel 2001 la vinse. Godevamo di buona salute, eppure capimmo che il rinnovamento ci avrebbe portato in alto sul lungo periodo: nelle ultime sette stagioni la Bundesliga è passata da 44,3 punti a 79,6 nel ranking Uefa. La media punti contro le squadre dei 5 tornei più importanti è salita da 0,92 a 1,55".

GUARDIOLA - "Nell’ultimo decennio ci sono stati 5 campioni diversi, nei tre precedenti soltanto 3 o 4. E l’arrivo di Guardiola è stato importante e inatteso, ma forse sono stati più scioccati gli altri perché Pep ha scelto noi".





Commenta con Facebook