• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Coppa Italia > SPECIALE Coppa Italia: analisi delle otto sfide del quarto turno

SPECIALE Coppa Italia: analisi delle otto sfide del quarto turno

Tra oggi e giovedi' scenderanno in campo le sedici formazioni di Serie A, B e Lega Pro


Andrea Costa e Luca Toni (Getty Images)
Hervé Sacchi

03/12/2013 12:31

COPPA ITALIA SPECIALE TIM CUP / ROMA - Torna in campo la Coppa Italia con il quarto turno. Alcuni allenatori sfrutteranno l'occasione per  far ruotare gli uomini della rosa che fin qui hanno giocato meno. Per altre formazioni può essere l'occasione per mettersi in mostra o anche per coronare un sogno, dopo tanti sacrifici. Il tabellone della manifestazione prevede due incontri di Serie A, uno di Serie B e la sorpresa Frosinone di Lega Pro. Ma diamo un'occhiata da vicino alle singole partite che compongono il programma.

SPEZIA-PESCARA (oggi, ore 15) - Intreccio di emozioni interessanti per Giovanni Stroppa. Il tecnico della squadra ligure si augura di vincere contro la squadra che ha allenato l'anno passato per accedere agli ottavi, dove lo attenderebbe il Milan, altra squadra che ha contrassegnato la sua crescita, da giocatore e da allenatore. Difficilmente i bianchi faranno riposare Ebagua, in rete da due turni consecutivi. Nel Pescara, sicuro assente Rizzo, che verrà operato al menisco domani.   

AVELLINO-FROSINONE (oggi, ore 17) - Il Frosinone è l'unica squadra di Lega Pro ancora in corsa in Coppa Italia. L'Avellino non è una squadra di Serie A, ma certamente resta favorita in virtù del rendimento mostrato fin qui in cadetteria. Mister Rastelli ha convocato tutti i gioielli. Da capire se Galabinov, Castaldo e Zappacosta siederanno inizialmente in panchina o se aiuteranno i 'lupi' a volare allo Juventus Stadium

BOLOGNA-SIENA (oggi, ore 19) - Partita d'effetto, tra due squadre che si sono affrontate spesso negli ultimi anni in Serie A. Al Siena mancano appuntamenti di questo genere e, dopo un inizio non felice, sembra aver risalito la china. L'ultimo posto valido per i playoff dista solo due punti ma oggi si parla di Coppa Italia. Concentrato sull'appuntamento anche Pioli che cerca una vittoria perché si sa, vincere aiuta a vincere. Non convocati Diamanti e Cristaldo, i rossoblu puntano su Laxalt e Moscardelli, probabili titolari. In palio, c'è l'ottavo di finale contro il Catania.

PARMA-VARESE (oggi, ore 21) - I varesotti soffrono il fattore campo. In trasferta, in campionato, hanno vinto solo una partita. Donadoni vuole il "massimo impegno" per questa partita, anche da coloro che sono stati meno utilizzati. Con Cassano a riposo, si rivedono Gargano e Mesbah. In difesa potrebbe accrescere il minutaggio anche Paletta. Dall'altra parte, bomber Pavoletti è il pericolo numero uno. Con 10 gol in 13 gare di campionato, l'attaccante ex Sassuolo tenterà di regalare una gioia a dirigenza e tifosi. La Lazio attende l'esito di questa gara per conoscere il prossimo avversario.

CHIEVO-REGGINA (mercoledì, ore 17) - Netta ripresa della formazione scaligera che, nelle ultime partite, si è ridestata. Corini vuole mantenere alta la concentrazione. Serve una vittoria anche contro una Reggina in grossa difficoltà. Non è ancora noto l'elenco dei convocati, ma l'allenatore dei 'canarini' potrebbe portare l'intero blocco. Quasi certo l'impiego di Pellissier dal primo minuto. In palio l'ottavo di finale contro la Fiorentina.

ATALANTA-SASSUOLO (mercoledì, ore 19) - Entrambe le squadre hanno voglia di riscatto dopo l'impresa sfiorata nell'ultimo turno di campionato. Gli emiliani faranno rifiatare Zaza e Berardi, sfruttando la voglia di Alexe e Farias, impiegati meno fin qui. Da capire cosa vorrà fare anche Colantuono, il quale potrebbe concedere una maglia da titolare ai vari Marilungo e De Luca. Chi vincerà la contesa, andrà ad affrontare il Napoli.

INTER-TRAPANI (mercoledì, ore 21) - Mazzarri vuole vincere, in ogni occasione. Non farà un turnover totale, ma potrebbe cambiare diverse pedine contro un Trapani che, a San Siro, giunge con una mole enorme di motivazioni e forte anche di tre vittorie consecutive in campionato. Potrebbe esserci dunque spazio per Wallace e Alvaro Pereira sulle corie esterne, con Belfodil punto di riferimento offensivo. Al varco degli ottavi, attende l'Udinese.

SAMPDORIA-HELLAS VERONA (giovedì, ore 21) - Questa gara chiuderà il programma settimanale. In campionato, questo match si è giocato al 'Bentegodi' ed è terminato 2-0 per la formazione scaligera. La cura Mihajlovic, comunque, sembra dare i primi frutti: i pareggi contro Lazio e Inter lasciano ben sperare. I tifosi si attendono una vittoria già giovedì. Mandorlini, dopo le tre sconfitte consecutive in campionato, vorrà certamente vincere per interrompere la striscia negativa. Agli ottavi ci sarà la Roma.




Commenta con Facebook