• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio, caos tifosi a Varsavia: la Curva organizza raccolta fondi, la politica chiede chiarimenti

Lazio, caos tifosi a Varsavia: la Curva organizza raccolta fondi, la politica chiede chiarimenti

La polizia polacca ha fermato 149 tifosi, tra cui donne e bambini. Lollobrigida: "Vogliamo le motivazioni"


Tifosi della Lazio a Varsavia (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

29/11/2013 23:11

LAZIO TIFOSI VARSAVIA CURVA NORD RACCOLTA FONDI / ROMA - Va avanti la surreale situazione dei tifosi della Lazio fermati dalla polizia polacca a Varsavia. Centoquarantanove persone, di cui una parte già lasciata libera di andare e un'altra in attesa di processo per direttissima, a fronte di nessun ferito e presunti scontri ancora tutti da verificare. La tifoseria organizzata biancoceleste della Curva Nord, come si apprende da 'Radiosei', sta organizzando una raccolta fondi per permettere alle persone ancora in Polonia di poter rientrare in Italia. E sulla vicenda è intervenuto anche Francesco Lollobrigida, dirigente nazionale di 'Fratelli d'Italia', con un comunicato stampa inviato al Ministro degli Esteri Emma Bonino. Di seguito il testo.

"Fratelli d'Italia presenterà un'interrogazione urgente al Ministro per fare chiarezza sulle ragioni che hanno portato la polizia polacca a decidere il fermo di 149 tifosi italiani. Chiediamo in particolare di conoscere le motivazioni che hanno spinto le autorità polacche a tenere in custodia un elevato numero di cittadini italiani, tra cui donne e bambini. Le immagini e le ricostruzioni giornalistiche raccontano finora di alcuni episodi di violenza, che consideriamo gravi e condanniamo con fermezza, ma di certo non sufficienti a giustificare l'arresto di quasi 200 persone e tali da descrivere uno scenario da guerriglia urbana. Il bilancio di persone fermate in circostanze di estrema violenza in Italia è stato limitato a poche unità, non ultimo il grave comportamento tenuto nel settembre scorso dai tifosi polacchi a Roma, che hanno creato disordini in città e persino tentato di assaltare l'Altare della Patria. Perciò l'Esecutivo riferisca immediatamente in Aula su cosa stia succedendo ai nostri connazionali attualmente in custodia in Polonia".




Commenta con Facebook