• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-COPENAGHEN

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-COPENAGHEN

Tris di Vidal e la Juventus vola seconda in classifica


Vidal (Getty Images)
Simone Davide

27/11/2013 23:46

PAGELLE E TABELLINO JUVENTUS – FC COPENAGHEN / TORINO – Era la partita del dentro o fuori, e i ragazzi di Conte hanno risposto presente. Da ultimi a secondi nel girone grazie a una sontuosa prestazione di Vidal, che mette a segno una tripletta. Altra gara di notevole livello è quella di Llorente, che grazie alla sua fisicità mette a ferro e fuoco la difesa danese. Per Tevez invece, non è ancora arrivato il momento di sfatare il tabù Champions. Per il Copenaghen Mellberg è il migliore dei suoi, nonostante un ingenuità che regala il secondo rigore alla Juventus.

JUVENTUS

Buffon 6 – Sono state più le occasioni nelle quali è stato chiamato in causa con i piedi che con le mani; sul gol del suo amico Mellberg non poteva davvero farci nulla.

Caceres 6 – Rispetto ai compagni di reparto sembra trasmettere meno sicurezza, anche se comunque non è mai stato in difficoltà.

Bonucci 6,5 – Non fa passare mai un pallone uscendo spesso palla al piede dalla sua difesa, impostando l’azione offensiva.

Chiellini 6,5 – Sempre molto attento e concentrato, in marcatura sull’unica punta della squadra danese.

Padoin 5,5 – Probabilmente il peggiore tra gli uomini di Conte, non tanto per errori o distrazioni varie, ma è mancata troppo spesso la sua spinta sulla corsia di destra, costringendo i suoi compagni a cambiare versante di gioco. Dal 69’ Marchisio 6 – Si mette davanti la difesa amministrando il risultato.

Vidal 7,5 – Una prestazione di quantità e qualità per il cileno che dal dischetto ormai è una sicurezza ma non solo, dato che sigla il terzo gol di testa, rimanendo sospeso in area come un giocatore della NBA. Dal 82’ Ogbonna s.v.

Pirlo 6,5 – Una prestazione di alto livello, ma non è di certo una novità; riesce a trovare sempre lo spazio e il tempo giusto per il passaggio al compagno di squadra.

Pogba 6,5 – Svaria per tutto il centrocampo, non lasciando nessun punto di riferimento agli avversari, provando diverse volte la conclusione dalla distanza.

Asamoah 6 – Si fa trovare sempre pronto sulla sua fascia di competenza, rendendosi spesso pericoloso con i suoi affondi sulla sinistra.

Llorente 6,5 – Lotta molto contro la difesa avversaria e riesce a fare spesso la sponda al suo compagno di reparto, ma è anche d’aiuto ai suoi compagni di difesa soprattutto sui calci d’angolo. Conquista, inoltre, il rigore che ha permesso alla Juventus di tornare in vantaggio.

Tevez 6 – La Champions è una competizione stregata per lui, dato che l’appuntamento con il gol non arriva addirittura da aprile 2009, quando ancora vestiva la maglia del Manchester Utd. E neanche oggi è il giorno buono per sfatare questo tabù. Dal 80’ Vucinic s.v.

All.Conte 6,5 – La vittoria erano l’unico risultato utile questa sera, e l’ha fatto capire molto bene ai suoi. Sin dai primi minuti la Juventus ha preso in mano il pallino del gioco, ottenendo tre punti decisivi per la corsa agli ottavi.

 

FC COPENAGHEN

Wiland 5,5 – Incolpevole sulla tripletta messa a segno da Vidal: i rigori sono una lotteria ed è sempre difficile intuire l’angolo giusto, poi il terzo gol è un’invenzione del talento cileno.

Jacobsen 5 – Fa pendere le sorti dell’incontro a favore della Juventus, regalando il rigore del vantaggio bianconero, dopo aver colpito, ingenuamente, la sfera con la mano per anticipare Pogba.

Mellberg 7 – Il gol dell’ex è quanto di più classico possa esserci, ma dopo una delusione arriva la gioia per i suoi ex tifosi, dato che commette il fallo da rigore su Llorente per il secondo vantaggio bianconero, ma nonostante questo si merita il migliore in campo.

Sigurdsson 5,5 – Spesso si è trovato in difficoltà, ma d’altronde di fronte a lui c’erano due attaccanti come Llorente e Tevez, non di certo gli ultimi arrivati.

Bengtsson 6 – Rispetto al suo opposto, disputa una gara certamente migliore, proponendosi anche diverse volte a favore della manovra d’attacco.

Bolanos 5,5 – Non incide sulla gara, ed è spesso impreciso quando si tratta di servire gli attaccanti. Dal 60’ Kristensen 6 – Più attivo rispetto al compagno che ha sostituito, proponendosi diverse volte a sostegno dell’attacco danese.

Claudemir 5,5 – Dovrebbe fare filtro in mezzo al campo, rompendo l’azione bianconera ma così non è, lasciandosi superare troppo spesso dai centrocampisti juventini.

Delaney 6 – Gioca bene la palla con i compagni vicini, ma qualche verticalizzazione in più non avrebbe di certo guastato. Dal 76’ Amankwaa s.v.

Toutouh 6,5 – Corre molto e s’impegna spesso soprattutto quando deve rientrare per aiutare i compagni in difesa, suggerendo poi, l’azione offensiva. Dal’ 80 Pourie s.v.

Gislason 5,5 – Si fa vedere poco, molto poco e quando si gioca con una sola punta, diventa fondamentale l’apporto degli esterni, alla manovra offensiva.

Jorgensen 6 – E’ difficilissimo avere la meglio contro la difesa bianconeri, ma è riuscito ad essere un avversario complicato da tenere a bada.

All. Solbakken 6 – Ha schierato una formazione molto attendista, e fino alla prima mezz’ora di gioco, i suoi hanno anche retto bene la spinta continua dei bianconeri, ma l’errore di Jacobsen ha rotto gli equilibri iniziali. Nel secondo tempo poi, è bravo a stimolare i suoi che riescono a trovare anche il pareggio, ma la Juve non demorde e i danesi sono costretti a capitolare.

 

Arbitro: Jonas Eriksson 7 – E’ sempre presente in ogni azione di gioco e lo dimostra l’assegnazione istantanea di entrambe i rigori. Per quanto riguarda la gestione dei cartellini è praticamente perfetta.

TABELLINO

JUVENTUS – FC COPENAGHEN 3 – 1

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Padoin (69’ Marchisio), Vidal, (82’ Ogbonna) Pirlo, Pogba, Asamoah; Llorente, Tevez (80’ Vucinic). All. Conte

FC COPENAGHEN (4-4-1-1): Wiland; Jacobsen, Mellberg, Sigurdsson, Bengtsson; Bolanos (60’ Kristensen), Claudemir, Delaney (76’ Amankwaa), Toutouh (80’ Pourie); Gislason; Jorgensen. All. Solbakken

ARBITRO: Jonas Eriksson (SVE)

MARCATORI: 28’ rig. Vidal (J); 56’ Mellberg (C); 61’ rig. Vidal (J); 63’ Vidal (J).

AMMONITI: 28’ Jacobsen (C); 32’ Sigurdsson (C); 60’ Mellberg (C).

 

ESPULSI: -




Commenta con Facebook