Breaking News
© Getty Images

Lazio, la polemica continua. Dopo Cardelli, arriva lo sfogo di Collarino

L'ex Primavera biancoceleste appoggia il suo ex compagno

LAZIO POLEMICA CARDELLI COLLARINO PRIMAVERA / ROMA - Non è un momento sereno per la Primavera della Lazio. Dopo lo sfogo di Filippo Cardelli ai microfoni di Calciomercato.it, arriva anche quello di un altro ex del settore giovanile biancoceleste. Edoardo Collarino, ai microfoni di 'laziopress.it', ha rincarato la dose appoggiando la posizione di Cardelli. Queste le sue parole sull'argomento: "Inizio col dire che se un ragazzo di 18 anni che crede nel suo sogno arriva a dire certe cose è un brutto campanello d'allarme per il calcio giovanile. Di base condivido il suo pensiero, se fossi un direttore sportivo preferirei puntare su calciatori italiani. Nei settori giovanili ci sono politiche sbagliate che non fanno emergere i talenti, e poi di conseguenza non arrivano i risultati. Non dovrebbe esserci un trattamento diverso tra chi ha un contratto da professionista e chi no. Alla Lazio c'era questa differenziazione, per esempio, sul trattamento medico e sul recupero dagli infortuni, come ha detto Filippo. E ci tengo a dire che il pensiero da lui espresso è generale, ma la maggior parte dei ragazzi non ha il coraggio di farlo presente. La sua è stata una scelta coraggiosa che gli fa onore, anche perché quest'anno sarebbe partito titolare con la Primavera".

 

A.L.

Mercato   Lazio   Milan
Calciomercato Lazio, Biglia ai tifosi: "Rinnovo? Non ho fretta"
Calciomercato Lazio, Biglia ai tifosi: "Rinnovo? Non ho fretta"
Il centrocampista risponde alle domande dei tifosi sul suo futuro
Mercato   Milan   Lazio
Calciomercato Milan, Tare: "Keita-Biglia? I matrimoni si fanno in due"
Calciomercato Milan, Tare: "Keita-Biglia? I matrimoni si fanno in due"
Il dirigente della Lazio ha parlato dei due calciatori accostati ai rossoneri
Mercato   Milan   Lazio
Calciomercato Milan, missione a Roma per Biglia e Keita
Calciomercato Milan, missione a Roma per Biglia e Keita
Fassone e Mirabelli incontreranno i dirigenti della Lazio