Breaking News
© Getty Images

Napoli, il 'dolce' problema di Sarri: ora ha due squadre

Dopo una stagione passata ad affidarsi solo ai fedelissimi, il tecnico dispone adesso di due giocatori per ruolo

NAPOLI SARRI ABBONDANZA ROSA / MILANO - Maurizio Sarri sorride. Ora può finalmente avere a che fare col 'problema' dell'abbondanza, una preoccupazione che tutti gli allenatori vorrebbero. Come mette in evidenza 'La Gazzetta dello Sport', l’allenatore del Napoli può contare su due squadre: ogni ruolo, infatti, ci sono due giocatori di pari livello o quasi. Questo grazie al lavoro del ds Giuntoli e dello sforzo economico di DeLaurentiis che ha investito oltre 100 milioni di euro per completare la rosa.

Analizziamo la rosa nel dettaglio: in difesa, dietro la coppia Albiol e Koulibaly, troviamo Tonelli e Maksimovic (senza contare Chiriches, che ha scongiurato un lungo stop). Ma è a centrocampo che la qualità si è alzata notevolmente: le prime alternative a Hamsik, Allan e Jorginho oggi si chiamano Zielinski, Diawara e Rog, tre giovani promettenti che possono fare la fortuna del Napoli. In avanti, infine, oltre al 'solito' dualismo Insigne-Mertens, Sarri può fare affidamento sul tuttofare Giaccherini, pronto a far rifiatare Callejon quando sarà necessario.

D.G.

Serie A   Napoli  
Napoli-Fiorentina, Sarri: "Partita rischiosa, Mertens fenomeno"
Il tecnico azzurro: "Non era facile, i ragazzi hanno risposto bene"
Serie A   Napoli   Torino
Torino-Napoli, Sarri nervoso: "Mai chiesto un ca**o alla società!"
Il tecnico ha commentato la netta vittoria contro i granata
Serie A   Napoli   Torino
Torino-Napoli, Sarri: "Non mi lamento, devo molto a De Laurentiis"
Il tecnico analizza in conferenza stampa la gara di domani