• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > Calciomercato Borussia Dortmund, Klopp: "Se avessi i soldi comprerei Ibrahimovic"

Calciomercato Borussia Dortmund, Klopp: "Se avessi i soldi comprerei Ibrahimovic"

Il tecnico dei gialloneri: "Non voglio allenare la squadra piu' forte al mondo, voglio batterla"


Jurgen Klopp (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

25/11/2013 10:02

CALCIOMERCATO BORUSSIA DORTMUND KLOPP IBRAHIMOVIC/ ROMA - Alla vigilia del delicatissmo Borussia Dortmund-Napoli di Champions League, il tecnico dei gialloneri Juergen Klopp ha concesso un'intervista a 'La Repubblica' nella quale ha parlato della decisione di rinnovare il contratto con il club tedesco, dichiarando la sua passione per Ibrahimovic.

RINNOVO - "Ho rinnovato perché a Dortmund si parla solo di calcio, nessuno mi chiede della barba o di come mi vesto - ha dichiarato Klopp - loro sanno che se mi chiama il Real io resto qui. Il Chelsea? Hanno chiamato in tanti ma possono anche risparmiare i soldi del telefono. Io non voglio allenare la squadra più forte al mondo, voglio batterla".

IBRAHIMOVIC - "Mi piaccioni i giocatori matti, se avessi un budget più alto andrei a prendermi Ibrahimovic. Sul mercato comunque bisogna avere idee chiare, non costruirei mai un dream team. Con venticinque super-super-super star devi sempre avere un motivo per spiegare un'esclusione".

MODELLO BORUSSIA - "Siamo gli unici che posso permettere ad un ragazzo di talento che crescerà da noi. Qui se perdi dieci partite di fila non sei a rischio. La gente viene dall'estero per vederci o per la birra, comunque sanno che non facciamo Romeo e Giulietta ma calcio puro, vero. Pallone d'oro degli allenatori? Spero vinca Heynckes".

MENTALITA' - "C'è chi dirige la squadra come un'orchestra, ma il possesso palla è come una canzone silenziosa. Io voglio una squadra che faccia 'bang': se da bambino avessi visto il Barcellona degli ultimi quattro anni credo che avrei giocato a Tennis. Guardiola? E' perfetto ma io preferisco il calcio delle battaglie a quello della serenità".

ITALIA - "Non sono bei giorni per l'Italia: una volta eravate i migliori in difesa. Sacchi è stato uno dei miei modelli, ho studiato video sulla sua squadra e sui movimenti di Maldini e Albertini. Oggi sono sorpreso dalla Roma e da come la fa giocare Garcia. Poi c'è Totti, è incredibile Totti".

 




Commenta con Facebook