• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Palermo > Alberto Maria Fontana su Samir Ujkani

Alberto Maria Fontana su Samir Ujkani

Il procuratore dell'estremo difensore albanese ai microfoni di Calciomercato.it


Samir Ujkani (Getty Images)
Giorgio Elia

21/11/2013 11:09

CALCIOMERCATO PALERMO ESCLUSIVO AGENTE UJKANI / PALERMO - "Sono molto tranquillo e sicuro del tipo di apporto che Samir potrà dare al Palermo. Lo conosco bene avendo anche giocato con lui e oltre a quelle tecniche, ha importanti doti legate alle gestione delle emozioni dentro al campo. Riesce ad esser molto freddo senza mai farsi condizionare. Quando giochi poco diventa fondamentale il modo nel quale ti alleni per farti trovare pronto al momento giusto. Ho parlato con diversi giocatori del Palermo e tutti mi hanno raccontato della grande professionalità, impegno e abnegazione mostrata da Samir in allenamento, tutti aspetti che conoscevo ma che raccontano di un ragazzo che non farà mai della lunga assenza dal campo un alibi per le sue prestazioni". Queste le rassicurazioni di Alberto Maria Fontana - in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it - in merito al suo assistito, Samir Ujkani, estremo difensore dei rosanero, chiamato da domenica a sostituire l'infortunato Stefano Sorrentino.

RETROCESSIONE E TIFOSI - Ujkani che dovrà dunque farsi trovare pronto e dovrà rispondere anche al possibile atteggiamento diffidente dei tifosi nei suoi confronti: "Il fatto che una parte della tifoseria possa essere scettica nei suoi riguardi non lo condizionerà. Posso affermare questo, non perché lui non abbia a cuore il pensiero dei tifosi - prosegue Alberto Maria Fontana a Calciomercato.it - ma perché come detto, riesce a estraniarsi da quello che può esser il contesto emotivo. Il suo impegno sarà massimo anche per far ricredere chi magari depone poca fiducia in lui. L'anno scorso a mio avviso le critiche nei suoi confronti sono state eccessive considerato che la retrocessione maturata nonostante il cambio in porta nel mercato di gennaio, ha dimostrato che Ujkani non era il principale problema del Palermo. Inutile comunque parlare del passato, Samir è pronto e felice di tornare a giocare davanti ai propri tifosi".

IACHINI E SORRENTINO - L'agente dell'estremo difensore albanese descrive poi il rapporto del suo assistito con Iachini e Sorrentino: "Samir si è trovato bene fin da subito con Gattuso, regalando giudizi positivi anche su Iachini dal suo approdo sulla panchina. L'ex Samp è un tecnico che tiene in considerazione tutti i suoi giocatori allo stesso modo e questo li stimola e li fa sentire partecipi delle sorti della squadra. Il rapporto conSorrentino? Sono stato il secondo sia di Stefano che di Samir e li conosco molto bene. Avere due portieri di questo calibro per il campionato cadetto è sicuramente un lusso, ma è stato un dettaglio particolare curato da una società importante come il Palermo che punta alla promozione. Stiamo parlando di due ottimi ragazzi legati da un rapporto d'amicizia fuori dal campo e da una sana rivalità quando sono chiamati a dire la loro sul terreno di gioco. Questo è un aspetto a mio avviso importante e che può solo contribuire alla loro crescita personale".

PASSATO E FUTURO - In chiusura Fontana guarda un attimo al passato, volgendo poi l'attenzione al futuro e ai possibili scenari per Ujkani: "L'esperienza di Chievo? Sicuramente a giochi fatti si può dire che si sarebbe potuta prendere un'altra decisione, considerato che a Verona Samir non è riuscito a trovare spazio. Ogni esperienza è comunque importante e lascia sempre qualcosa nel bagaglio di un giocatore e anche quella in gialloblu ha arricchito ulteriormente il ragazzo. Se dopo le parole del ct De Biasi ("Ujkani dovrebbe cambiare squadra", ndc) ha pensato di lasciare il Palermo a gennaio? Ogni giocatore vorrebbe poter giocare sempre e anche Samir fa parte di questi. Il rapporto che lo lega al patron Zamparini è speciale vista la grande fiducia nutrita nei suoi confronti che lo ha aiutato nei momenti più difficili. Samir adesso vuole ripagarla facendo bene anche per il presidente. Adesso è il momento di dare il massimo e sfruttare l'occasione maturata, poi a gennaio con la tranquillità data dall'ottimo legame con il presidente e il direttore Perinetti verranno prese le scelte più giuste per UjkaniSorrentino e il Palermo".




Commenta con Facebook