Breaking News
© Getty Images

Calciomercato Napoli, De Laurentiis: "Sì, ho fatto una telefonata per Cavani. Gabbiadini..."

Il patron azzurro parla anche del futuro della formazione di Sarri

CALCIOMERCATO NAPOLI DE LAURENTIIS CAVANI / NAPOLI - Aurelio De Laurentiis fa il punto sul calciomercato Napoli intervenendo a 'Radio Kiss Kiss Napoli' e parlando anche del futuro della squadra di Sarri. 

MERCATO - "Abbiamo speso più 115 milioni di euro per i cartellino che arrivano a 130 facilmente attraverso i bonus. Poi abbiamo dovuto alzare gli stipendi di molti calciaatori, quasi venti milioni: in totale il mercato è costato 140-150 milioni. A me non piace parlare di numeri, pensiamoa quanto ci siamo rinforzati, siamo la squadra che in prospettiva si è rinforzata di più". 

KOULIBALY - "Il Chelsea ha offerto 50 milioni ma andrà via per la Coppa d'Africa che inquina i campionati, è un'altra boiata della Fifa. Per questo abbiamo dovuto prendere Tonelli e Maksimovic, nostro pupillo da due anni". 

GABBIADINI - "E' incedibile, è in piena sintonia con Sarri e siamo convinti che l'allenatore possa farlo rendere di più. I calciatori non devono abbattersi se giocano di meno: nel mondo del calcio c'è provincialismo ed ignoranza, tanto che ad un certo punto ne avevo le scatole piene. Come si fa a valutare il calciatore in base al minutaggio? Non ci rompete le scatole e lasciateci lavorare. Non create dubbi e scuse a Sarri".

CAVANI - "Ho letto molte stupidaggini, non ultima quelle dell'ex portiere della Roma. Ho chiamato Blanc per sapere se era vero che Cavani potesse andare via e mi ha detto di no. Mi fa piacere che lui sia rimasto legato alla nostra città". 

SQUADRA SCARSA - "Non si può giudicare una squadra per l'inizio del campionato perché il mercato è ancora aperto, l'allenamento  non è avvenuto in maniera totale con tutti i nuovi inseriti bene. Si parla per riempire i giornali, le tv, altrimenti non si vendono i diritti. Fa tutto parte del circo: ai tifosi dico di non crederci perché loro raccontano quello che vogliono. Devono farlo, son pagato per questo: fanno gli attori". 

ATTACCO - "Però abbiamo preso però troppi gol. Ripeto, l'inizio del campionato non è mai giudicabile. Albiol, Koulibaly e Ghoulam devono tornare al massimo dell'attenzione, poi dobbiamo inserire i nuovi, poi vediamo con quali moduli giocheremo. Credo che faremo molto bene. Per chi avrebbe voluto un altro attaccante, a cosa sarebbe servito a far inquietare e non esplodere mai Gabbiadini e Milik". 

CHAMPIONS - "Juventus e Napoli sono capitate abbastanza bene ma non dobbiamo prendere queste squadre sotto gamba". 

GENNAIO - "Già pensiamo a gennaio nel caso in cui dovesse servire qualcosa. Se qualcuno si fa male, qualcun altro non risponde come ci si aspetta". 

 

Mercato   Napoli  
Napoli, De Laurentiis non molla Sarri: "Sono nelle tue mani"
Napoli, De Laurentiis non molla Sarri: "Sono nelle tue mani"
Il numero uno del club azzurro ha parlato in occasione della cena di fine stagione
Mercato   Napoli   Inghilterra
Calciomercato Napoli, Koulibaly segna e resta azzurro
Calciomercato Napoli, Koulibaly segna e resta azzurro
Il difensore senegalese in gol nell'ultima partita al San Paolo: difficile si muova in estate
Mercato   Napoli  
Calciomercato Napoli, rinnovo Mertens: c'è l'accordo
Calciomercato Napoli, rinnovo Mertens: c'è l'accordo
Incontro a Roma tra De Laurentiis e l'entourage del belga