• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > SPECIALE CM.IT - L'avversaria dell'Italia: la Nigeria ai Raggi X

SPECIALE CM.IT - L'avversaria dell'Italia: la Nigeria ai Raggi X

Calciomercato.it vi offre un'analisi dei prossimi avversari degli Azzurri di Prandelli


Nigeria (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

18/11/2013 15:52

CALCIO AMICHEVOLI INTERNAZIONALI ITALIA PRANDELLI NIGERIA / ROMA- Questa sera allo stadio 'Craven Cottage' di Londra, l'Italia di Cesare Prandelli affronterà la Nigeria di Stephen Keshi in una gara amichevole, utile per provare soluzioni tecnico-tattiche in vista del mondiale che comincerà il prossimo giugno. Conosciamo meglio i nostri avversari.

PRECEDENTI – Nella loro storia, Italia e Nigeria si sono affrontate una sola volta: il 5 luglio del 1994 al 'Foxboro Stadium' di Foxborough. La partita, valida per gli ottavi di finale del campionato del mondo, fu una gara di incredibile intensità. Le 'Super Aquile' andarono in vantaggio nel primo tempo e solo a pochi secondi dalla fine Roberto Baggio riuscì a pareggiare il conto. Nei supplementari l'Italia ebbe la meglio grazie ad un calcio di rigore trasformato dal 'Divin Codino'.

STORIA – La nazionale nigeriana ha giocato la prima gara della sua storia nel 1949, vincendo una partita con la Sierra Leone. Da allora si è consolidata come una delle compagini più forti del continente africano con 17 partecipazioni al torneo continentale, vinto 3 volte (nel 1980, 1994 e 2013). La generazione migliore del calcio nigeriano è stata senza dubbio quella degli anni '90. Sotto la guida dell'olandese Clemens Westerhof infatti giocatori di assoluto valore come Rufai, Keshi, George, Olishe, Emenalo, Okocha ed Amuneke vinsero la Coppa d'Africa e parteciparono per la prima volta al campionato del Mondo. Due anni più tardi Jo Bonfrére allenò la selezione più talentuosa nella storia delle 'Super Aquile' guidandola all'oro olimpico ad Atlanta, vicendo la finale con l'Argentina. Impossibile non citare giocatori come Babayaro, West, Kanu e Babangida. Con la vittoria della Coppa d'Africa del 2013, la Nigeria sta vivendo una seconda epoca d'oro e ha già staccato il biglietto per Brasile 2014, che sarà il quinto mondiale nella storia delle 'Super Aquile'.

ALLENATORE – Stephen Keshi siede sulla panchina della Nigeria dal novembre 2011, quando ha preso il posto di Samson Siasia. Da giocatore ha vestito per 64 volte la maglia della sua nazionale giocando ad ottimi livelli con l'Anderlecht. Con le 'Super Aquile' ha vinto una Coppa d'Africa (nel 1994) e ha preso parte al mondiale americano dello stesso anno. Sta ottenendo ottimi risultati come allenatore, avendo riportato la Nigeria ai fasti di un tempo con la vittoria a sorpresa del torneo continentale dello scorso inverno. E' un tecnico molto duttile, che basa le sue scelte tattiche a seconda del materiale a dispozione. Ama praticare un calcio divertente ed offensivo e spesso utilizza il 4-3-3 oppure il 4-2-3-1.

COME GIOCHERA' – La Nigeria di Stephen Keshi è una nazionale molto ostica da affrontare. Fortissima in fase offensiva, ha qualche carenza in difesa. Questa sera le 'Super Aquile' dovrebbero schierarsi con un 4-2-3-1. In porta ci sarà Enyeama. La difesa sarà formata da Oboabona, Ambrose, Egwuekwe ed Echiejile. Onazi ed Obi Mikel stazioneranno davanti alla difesa con Moses, Mba ed Obinna dietro all'unica punta Emenike. Tanti i ricambi di qualità a partire da Musa, passando per Oduamadi ed Ameobi.

 




Commenta con Facebook