• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Fiorentina, Joaquin: "Il gol alla Juve? I cinque minuti piu' intensi della mia carriera&quo

Fiorentina, Joaquin: "Il gol alla Juve? I cinque minuti piu' intensi della mia carriera"

Il centrocampista spagnolo ritorna sull'episodio che lo ha visto protagonista contro i bianconeri



18/11/2013 11:27

FIORENTINA JOAQUIN INTERVISTA JUVENTUS / FIRENZE - Joaquin, centrocampista della Fiorentina, ha rilasciato un'intervista a 'Il Corriere Fiorentino':

BILANCIO - "C’è stato bisogno di un normale periodo di adattamento alla città e alla squadra, ma penso che poco a poco tutto stia procedendo nel modo migliore. È stato importante giocare con più continuità, per un calciatore è la cosa migliore. Diciamo che sono più contento che all’inizio, oltre a essere felice visto che la Fiorentina sta avendo un passo importante. Dopo il cambio di modulo ho sentito più fiducia: giocare con un centrocampo a cinque per me è molto faticoso e non mi era mai capitato in carriera".

MONTELLA - "Il fatto che sia stato un giocatore fino a poco tempo fa, è molto importante. Per un allenatore è fondamentale perché conosce tutto di chi allena. Sa come si sente un giocatore, se sta bene o no, dove deve giocare e dove no".

IL GOL ALLA JUVE - "Mamma mia. Avevo il peso di tutto lo stadio addosso. Mi sono detto detto 'e ora come la gioco?'. Guarda che non era facile eh? Stava uscendo Buffon che è enorme. Però dopo che ho fatto gol è stata una liberazione, una scarica di allegria. Sapevamo della rivalità con la Juve e di quanto fosse importante quella partita. Sono stati i cinque minuti più intensi della mia carriera, assolutamente. Non avevo mai avevo vissuto un momento così. Dallo 0-2 al 4-2, la Juve che non capiva niente".

S.D.

 

 




Commenta con Facebook