• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Resto del mondo > Qatar, Belounis 'ostaggio' dell'Al-Jaish: appello a Zidane e Guardiola

Qatar, Belounis 'ostaggio' dell'Al-Jaish: appello a Zidane e Guardiola

Il francese ha spiegato che non puo' lasciare il paese e non riceve lo stipendio da oltre due anni


Calciatore in ostaggio (The Guardian)

15/11/2013 11:14

QATAR BELOUNIS AL JAISH ZIDANE GUARDIOLA / DOHA (Qatar) - Arriva dalle pagine del britannico 'Guardian' l'accorato appello di Zahir Belounis. Il francese, svincolatosi dall'Al Jaish, non può lasciare infatti il Qatar poiché nel 2012 ha aperto un contenzioso con la propria società che non gli avrebbe pagato lo stipendio per oltre due anni. Le leggi del paese non gli concedono il visto per tornare a casa ed allora il giocatore ha deciso di rivolgersi a Zidane e Guardiola, ambasciatori per il Qatar nel mondo, dopo il tentativo finito a vuoto di far scendere in campo la FIFA con Blatter in prima persona. "La mia situazione è simile a quella di centinaia o forse migliaia di giocatori che restano bloccati qui - spiega Belounis - sto vivendo un incubo. Ho dovuto vendere i mobili e mi vergogno quando vedo lo sguardo di mia figlia. Vi chiedo la vostra influenza come ambasciatori del calcio per far conoscere cosa sta accadendo qui. Questo sistema non dovrebbe esistere e chiedo aiuto a persone come voi, che amano lo sport e la sua buona immagine, per far sentire la nostra voce. Lentamente mi stanno uccidendo".




Commenta con Facebook