Breaking News
© Getty Images

Milan, Bonaventura: "Con Montella un calcio propositivo. Donnarumma? Qualità da campione"

Il centrocampista italiano ha parlato del momento della squadra

 

MILAN BONAVENTURA PAROLE TORINO RUOLO DONNARUMMA/ MILANO - Giornata di interviste per Giacomo Bonaventura. Il centrocampista italiano ha parlato delle ultime news Milan. Le sue prime parole però sono rivolte alle persone colpite dal terremoto: "Oggi è un giorno triste - ammette ai microfoni di 'Milan Tv' -  Ho vissuto in prima persona nel 97 il terremoto di Umbria e Marche. Ora bisogna dare il massimo per aiutare queste persone colpite da questa grave scossa, tirandosi su le maniche e facendo il possibile"

SUCCESSO CONTRO IL TORINO - "Fa sempre bene. Siamo contenti perché abbiamo fatto una buona partita, una prova discreta diciamo. Dobbiamo migliorare certamente e bisogna crescere, ma si vede quello che proviamo e riusciamo a fare in campo e in allenamento. Si vede che c'è una mentalità propositiva, dobbiamo continuare così, andando a Napoli convinti di poter fare risultato e rinfrancati dalle nostre idee"

POSIZIONE PIU' ARRETRATA - Il sogno di calciomercato di Vincenzo Montella sarebbe stato quelli di portare Borja Valero a Milano. Il mancato acquisto dello spagnolo ha portato il tecnico ad arretrare Bonaventura - "Io mi sento centrocampista offensivo e provo a mettermi a disposizione, di aiutare la squadra. Ho spesso giocato esterno nel 4-4-2, mentre altre volte da interno. Per me non è una cosa nuova, non è una novità assoluta, c’è una bella idea di gioco col mister"

MONTELLA - "Sicuramente ci ha dato un modo di giocare diverso, differente da quello che facevamo negli anni passati. Un calcio propositivo, offensivo, arioso, abbiamo visto tutti che c’è voglia di attaccare e di tenere il pallone tra i piedi. É un allenatore che fa giocare bene le sue squadre. Il nostro obiettivo è fare buone prestazioni".

DONNARUMMA - "Abbiati lo conosce bene, si è allenato con lui e lo ha aiutato con i suoi consigli e la sua esperienza. Ha grandissime qualità, è giovanissimo, il futuro è dalla sua parte. Può solo migliorare, le qualità sono da campione, deve continuare così".

MAGLIA NUMERO 5 - "Ho cambiato sì, e non ci ho neanche tanto pensato su. Perché il 5? È un numero da centrocampista difensivo, mi piaceva. Il 28 l’ho abbandonato, è il numero di esordio in Serie A, a me caro, ma il 5 si era liberato, mi piaceva e ho deciso di prenderlo".

FUTURO - "Mi piacerebbe fare l'allenatore un giorno, ma non ci penso adesso. C’è tempo. Adesso penso a giocare".

 

 

Mercato   Milan   Lazio
Calciomercato Milan, Tare: "Keita-Biglia? I matrimoni si fanno in due"
Il dirigente della Lazio ha parlato dei due calciatori accostati ai rossoneri
Mercato   Milan   Lazio
Calciomercato Milan, missione a Roma per Biglia e Keita
Fassone e Mirabelli incontreranno i dirigenti della Lazio
Mercato   Juventus   Milan
Calciomercato: Juve-Allegri, Milan-Musacchio. Inter: Conte o Spalletti
Le tre 'big' italiane stanno pensando già alle mosse estive