• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Germania > Italia-Germania, Bierhoff avverte Balotelli: "Buon calciatore, ma se continua cosi'... risc

Italia-Germania, Bierhoff avverte Balotelli: "Buon calciatore, ma se continua cosi'... rischia!"

L'ex attaccante, ora dirigente della nazionale tedesca, ha parlato in conferenza stampa


Bierhoff (Getty Images)
Stefano D'Alessio (@SDAlessio)

14/11/2013 16:44

ITALIA GERMANIA BIERHOFF BALOTELLI MILAN CONFERENZA STAMPA / MILANO - Oliver Bierhoff, ex calciatore di Udinese e Milan ora dirigente della nazionale tedesca, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia dell'amichevole Italia-Germania:

RITORNO IN ITALIA - "Sono sempre emozionato quando torno in Italia, ho trascorso qui la parte più importante della mia carriera, ho giocato nel Milan per tanti anni. E’ un appuntamento che dà motivazioni forti, quando abbiamo saputo di venire qua eravamo contenti, soprattutto per il fatto che si gioca San Siro dove purtroppo non posso scendere in campo, ma almeno posso guardare la partita".

L'AMICHEVOLE DEL 2006 - "C’era pressione sulla nazionale e sullo staff, senza partite vere potevamo giocare solo amichevoli in vista del Mondiale in Germania. Quella fu una sconfitta amara (4-0 il risultato finale, n.d.r.), ma che ci ha dette grande determinazione".

BALOTELLI - "E’ difficile valutarlo da lontano la situazione di Balotelli. All’Europeo ci ha battuto con la sua aggressività e la sua potenza, ma non solo lui; siamo stati battuti da una squadra che era messa bene in campo. Balotelli è un giocatore che mette in difficoltà la società, che non sa se tenere una linea di libertà o di severità. Ha preso una via difficile, non è la prima squadra o il primo momento dove ha problemi, se si ripetono rischia davvero, le società valutano anche il comportanento di un giocatore. Sì, è un rischio, speriamo che si riprenda perché alla fine è un buon calciatore".

CALCIO TEDESCO - "Siamo in sviluppo da 10 anni, la federazione e la Lega hanno investito insieme tanti soldi nel settore giovanole e i primi giocatori che ne hanno aproffitato stanno arrivando adesso, giovanio fortiu e bravi, poi con le strutture del 2006 ha portato il calcio tedesco al numero 1 in Europa. Non solo il Bayern, ma tutte le squadre di club sono di ottimo livello, gli stadi sono pieni e sicuri e sotto questo profilo siamo davanti all’Inghilterra. Spero che l’Italia torni presto a questo livello. Oltre a Juve e Milan, vedo club come Fiorentina, Roma, Napoli che si stanno riprendendo. Per il calcio europeo è un vantaggio se in tutta Europa ci sono squadre forti".

CONVOCAZIONI - "La lista dei 23 uscirà dai 27-28 giocatori che hanno partecipato alle gare delle ultime due stagioni".

OEZIL - "La stampa scrive sempre tanto. Se uno torna tardi perché è andato a mangiare non c’è problema".




Commenta con Facebook