• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie B > Nicolas Viola su Reggina-Palermo

Nicolas Viola su Reggina-Palermo

Il regista della Ternana parla del match del Granillo in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it


Nicolas Viola(Getty Images)
Giorgio Elia

13/11/2013 11:03

REGGINA-PALERMO ESCLUSIVO NICOLAS VIOLA/PALERMO - "Quella di sabato tra Reggina e Palermo sarà una partita che non deluderà le aspettative. La vittoria interna contro il Padova non serve a nascondere totalmente il momento di difficoltà accusato dai padroni di casa, che daranno comunque il massimo davanti ai propri tifosi per provare a fare risultato contro un avversario temibile come il Palermo. I rosanero non avranno mai vita facile in qualsiasi campo vadano a giocare, ma quella di Reggio Calabria credo possa rappresentare una delle trasferte più insidiose di tutto il campionato". Analisi dettagliata quella di Nicolas Viola, centrocampista della Ternana che, ai microfoni di Calciomercato.it, analizza il match tra Reggina e Palermo, anticipo serale della quattordicesima giornata del campionato di serie B.

IACHINI , BELOTTI E VERRE - Il centrocampista della Ternana si sofferma poi sul campionato e di due giovani sorprese in forza alla formazione di Iachini: "Il Palermo in avvio di stagione ha pagato il ruolo di favorita del campionato. Quello cadetto è un campionato molto difficile e ricco di insidie, ma i rosanero adesso con Iachini hanno trovato la quadratura del cerchio. Questo allenatore non ha sicuramente bisogno di presentazioni, con Palermo ed Empoli a mio avviso formazioni favorite alla promozione diretta nella massima serie. Verre e Belotti? Non li conoscevo sinceramente ma ho avuto modo di vederli in questa prima parte di campionato. La cosa che sicuramente sorprende oltre alle qualità espresse è la grande personalità mostrata, con questi ragazzi che non hanno pagato il peso di indossare la maglia di una squadra obbligata a vincere come il Palermo".

DYBALA, HERNANDEZ E LAFFERTY - Viola, da ex rosanero, analizza poi il reparto offensivo della sua vecchia squadra: "Dybala è tra i giocatori più forti con i quali ho avuto modo di allenarmi. Stiamo parlando di un ragazzo dotato di una tecnica impressionante al quale però manca serenità. Paulo ha una grande personalità e questo periodo difficile lo renderà ancor più forte, con le sue doti che presto torneranno utili al Palermo. Hernandez? Abel è un giocatore di categoria superiore e sono felice che sia riuscito a ritrovarsi dopo il grave infortunio rimediato al ginocchio. L'unica cosa che serviva a questo giocatore era ritrovare la giusta fiducia dopo la lunga assenza dai campi di gioco, con la sua forza d'animo che gli ha permesso di tornare ed esser subito decisivo anche nel campionato cadetto. Lafferty? Un giocatore con colpi molto interessanti e con la squadra che gira nel modo giusto sono convinto che riuscirà a fare sempre meglio in questa prima stagione in Italia".

DI MICHELE E ZERO RIMPIANTI - Nel finale del suo intervento ai nostri microfoni il regista calabrese mette in allarme il Palermo in vista del match di sabato, tornando anche sul suo addio maturato in estate: "Di Michele rappresenta sicuramente un lusso per il campionato di serie B e può rappresentare il pericolo numero uno per il Palermo. Nonostante non sia più un ragazzino non ha dimenticato come si può essere decisivi per la propria squadra, per un attaccante che rappresenta anche la giusta guida per i giovani in organico nella Reggina. Avrei potuto trovare spazio con il modulo di Iachini? In estate sono state prese delle decisioni che ho accettato, venendo qui a Terni in una società importante con una gran voglia di fare. I tifosi rosanero mi hanno dato tanto e li ringrazio così come sono tanti gli amici che ho lasciato a Palermo, adesso però sono pienamente concentrato a far bene con la maglia della Ternana".




Commenta con Facebook