• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Sassuolo > Roma-Sassuolo, Di Francesco: "Giallorossi meglio del Napoli, fiero di schierare 11 italiani&quo

Roma-Sassuolo, Di Francesco: "Giallorossi meglio del Napoli, fiero di schierare 11 italiani"

Il tecnico blocca i giallorossi dopo l'1-1 del 'San Paolo' contro il napoli


Di Francesco (Getty Images)
Marco Di Federico

11/11/2013 10:07

ROMA SASSUOLO DI FRANCESCO / ROMA - Il Sassuolo si conferma l'ammazza grandi del campionato. In attesa della Juventus la squadra di Eusebio Di Francesco ha messo lo zampino nella corsa Scudetto, fermando sull'1-1 ieri la Roma dopo avere centrato lo stesso risultato contro il Napoli: il tecnico neroverde spiega il cambio di rotta dopo lo 0-7 contro l'Inter. "Abbiamo avuto un impatto devastante con la Serie A, siamo arrivati anche in ritardo sul mercato e per me è stato difficile trovare un equilibrio tattico. La scoppola con l'Inter ci ha dato un cambio di marcia mentale. - le parole del tecnico a 'Radio Anch'io lo Sport' - Pegolo? Ieri c'è stata la sua migliore prestazione da quando è al Sassuolo, finora ho alternato tutti e tre i portieri, sono contento che abbia dato grandi risposte. Sono fiero di avere schierato 11 italiani, io provengo dal Piacenza degli italiani: è una casualità ma mi sono affidato a tutti quei ragazzi che erano con me lo scorso anno e che già sanno il mio modo di lavorare. Noi siamo venuti in A giocando un grande calcio, la mia idea di gioco resta questa: se vogliamo salvarci dobbiamo cercare sempre di giocare, senza mai buttare la palla. Noi affrontiamo davvero ogni avversario allo stesso modo. Se penso di giocare solo per difendermi prima o poi il gol lo prendo: devi rischiare per tentare di fare il colpaccio. Contro squadre del nostro livello cerco una solidità diversa".

BERARDI - L'anno scorso giocava in Primavera con la Juventus, mi ha colpito subito. Era un po' leggerino mentalmente, ma il suo modo di giocare si deve anche alla sua spensieratezza oltre che alle sue qualità".

SCUDETTO - "Ho affrontato sia il Napoli che la Roma. Contro gli azzurri abbiamo giocato anche meglio, è stato più un punto guadagnato per loro. Hanno entrambe grande qualità, soprattutto la Roma ha un'ottima gestione della palla a centrocampo, grazie anche ad un ritrovato De Rossi. La Juventus resta comunque la favorita, si vede che gioca come vuole il suo allenatore".

ROMA - "Il problema principale restano gli sbalzi d'umore. Nessuno si sarebbe aspettato 32 punti su 36 disponibili. Devono mantenere l'equilibrio, non ha le coppe e questo è un vantaggio. Sta facendo cose incredibili".




Commenta con Facebook