• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-VERONA

PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-VERONA

Portanova-Kucka e il Genoa di Gasp vola. Stecca Iturbe ed il Verona cade al Ferraris


Kucka (Getty Images)
Valerio Pantone

10/11/2013 16:05

PAGELLE E TABELLINO GENOA-HELLAS VERONA/ GENOVA – Il Genoa centra la terza vittoria di fila superando 2-0 il Verona di Mandorlini. La squadra di Gasperini si rende protagonista di un ottimo primo tempo, andando a segno con Portanova e Kucka, quest’ultimo senza dubbio il migliore in campo, al pari di Matuzalem. Male invece Cofie e Lodi, entrato nel secondo tempo al posto proprio del brasiliano. In casa gialloblu, invece, stecca per la prima volta in stagione Iturbe, sostituito nella ripresa dal tecnico degli scaligeri che può consolarsi con la prestazione di Romulo, il migliore dei suoi.

GENOA

Perin 6,5 – Praticamente inoperoso per tutto il primo tempo, nella ripresa si esalta effettuando almeno due parate decisive che mettono il sigillo al successo dei grifoni.

Antonini 6,5 – Si prende spesso la responsabilità di far partire l'azione dalle retrovie. La sua nuova collocazione in campo decisa da Gasperini continua a dare ottimi risultati.

Portanova 7 – Vince il duello ravvicinato con Luca Toni, annientando l'attaccante gialloblu. Impreziosisce la sua prestazione con il bellissimo stacco di testa che sblocca l'incontro.

Manfredini 6,5 – Molto concentrato come tutto il reparto arretrato dei liguri, si prende pochissimi rischi contro un attacco così temibile come quello veronese.

Vrsaljko 6 – A differenza di Antonelli, si propone con più continuità anche se difficilmente riesce ad arrivare al cross dal fondo. Il suo contributo è comunque sufficiente.

Cofie 5 – Approccio timido quello dell'ex centrocampista del Chievo che sbaglia diversi appoggi anche banali. A tratti impaurito dal ricevere il passaggio, dà la sensazione di giocare con poca tranquillità.

Matuzalem 7 – Utile in fase di contenimento, detta come sempre i tempi della manovra dei grifoni regalando giocate importanti. Dopo aver pennellato l'angolo dal quale nasce il vantaggio di Portanova, disegna una traiettoria perfetta per il colpo di testa di Kucka. Dal 61' Lodi 5 – Da acquisto più importante dell'estate a riserva del rigenerato Matuzalem: in trenta minuti l'ex regista del Catania conferma la parabola discendente di questo inizio di stagione. Entra lui, infatti, ed il Genoa inizia a scricchiolare. Sarà un caso?

Antonelli 5,5 – Un po' preoccupato dalla presenza di Iturbe, cerca di non scoprire più di tanto la sua fascia di competenza nonostante la giornata no del fantasista argentino. Dal 50' Marchese 6 – Non fa rimpiangere Antonelli, anzi spinge con continuità quasi da ala sinistra. Le sue origini da terzino, però, alla lunga vengono fuori.

Fetfatzidis 6,5 – Abile nell'uno contro uno e dotato di una buona tecnica di base, mette in mostra il meglio del suo repertorio specie quando ha il pallone sul piede sinistro. Pecca ancora di concretezza sotto porta: un difetto che per un 23enne alla prima stagione di Serie A ci può stare.

Gilardino 6 – Lavora molto per la squadra, dettando sempre l'appoggio ai compagni che si inseriscono. Un po' macchinoso negli ultimi quindici metri, strappa comunque la sufficienza per abnegazione e generosità.

Kucka 7 – Conferma la prestazione di Roma, dimostrando di trovarsi a suo agio nella posizione di ala sinistra. Determinato e allo stesso tempo efficace con i suoi movimenti offensivi, realizza la sua seconda rete consecutiva in sette giorni. Dal 89’ Sampirisi s.v.

All. Gasperini 7 – Il 3-4-3 di Gasp funziona e i risultati lo dimostrano. Terza vittoria consecutiva e terza partita di fila senza incassare gol. Un'ottima iniezione di fiducia per una squadra priva d'identità appena qualche settimana fa. Antonini nella difesa a tre e Kucka esterno d'attacco, poi, sono due novità tattiche che migliorano partita dopo partita.

 

VERONA

Rafael 6 – Può fare davvero poco in occasione dei due gol genoani.

Cacciatore 5 – Spesso in affanno sul rivitalizzato Kucka, si fa sorprendere dal lancio millimetrico di Matuzalem sull'azione del raddoppio dei grifoni. Dal 60’ Cacia 6,5 – La sua presenza in area mette in apprensione la difesa di casa: il suo ingresso in campo agevola il forcing finale degli ospiti.

Gonzalez 5 – Non riesce a giocare d'anticipo su Gilardino, evidenziando diversi limiti tecnici.

Maietta 5,5 – Non commette particolari sbavature, ma non riesce a trovare le giuste contromisure all'intraprendenza dell’attacco del Genoa.

Agostini 5,5 – Quasi mai in evidenza in fase propositiva, patisce molto i continui tagli di Fetfatzidis.

Romulo 6,5 – Decisamente il migliore dei suoi. Recupera un'infinita di palloni in mezzo al campo cercando sempre di riproporsi nella metà campo avversaria. Instancabile fino al novantesimo, si conferma un altro giocatore rispetto a quello ammirato alla Fiorentina.

Jorginho 5 – Un po’ offuscato dalla prestazione sontuosa di Matuzalem, fatica a prendere in mano la squadra e a tessere trame di gioco interessanti.

Hallfredsson 5,5 – Resta in campo nella fase di studio della gara non riuscendo a mettersi in evidenza. E’ costretto ad uscire dopo un brutto scontro di gioco con Cofie. Dal 28' Donati 6 – Male anche lui nei pochi minuti del primo tempo disputati, cresce nella ripresa guidando la squadra nel tentativo di rimonta.

Iturbe 4,5 – Prevedibile e a tratti irritante, sbaglia completamente l'approccio alla gara. Dopo dodici turni al talento argentino può essere concesso anche una giornata no. Peccato soltanto che sia coincisa con la prestazione opaca anche dei suoi compagni di squadra. Dal 71' Martinho 6,5 – In pochi minuti crea molto più di quanto fatto da Iturbe in settanta: sua la girata in area di rigore che per poco non consente al Verona di accorciare le distanze.

Toni 6 – Incide poco il centravanti gialloblu sul match e non solo per colpa sua. La squadra lo serve poco e male, in più si ritrova di fronte una difesa attenta e concentrata come quella dei grifoni. Nel finale si rende protagonista di un perentorio colpo di testa che si stampa sul palo: il Ferraris non è proprio il suo stadio fortunato.

Jankovic 6 – Partita speciale per il trequartista serbo, nello stadio che lo ha visto protagonista per cinque stagioni. Tenta un paio di soluzioni da fuori area dimostrando di essere uno degli ultimi ad arrendersi.

All. Mandorlini 5,5 – Approccio sbagliato alla gara anche per merito del Genoa e troppi giocatori in giornata no. Così si può riassumere il ko del Verona. Una sconfitta a Genova ci può stare anche se la reazione nella ripresa della squadra lascia un po' l'amaro in bocca. L’unico appunto al tecnico gialloblu, le tardive sostituzioni di Cacciatore e Iturbe.

Arbitro Cervellera 6 – Direzione di gara sostanzialmente sufficiente quella del fischietto pugliese, tornato ad arbitrare in Serie A dopo quasi due anni e mezzo. Merito anche dell'atteggiamento corretto dei 22 giocatori in campo, come dimostrano le tre ammonizioni sul tabellino. Al terzo minuto contatto in area di rigore veronese tra Cacciatore e Gilardino: l’arbitro fa proseguire il gioco. Il replay, in realtà, lascia qualche dubbio.

TABELLINO

GENOA- VERONA 2-0

GENOA (3-4-3): Perin; Antonini, Portanova, Manfredini; Vrsaljko, Cofie, Matuzalem (dal 61’ Lodi), Antonelli (dal 50’ Marchese); Fetfatzidis, Gilardino, Kucka (dal 89’ Sampirisi). A disp. Bizzarri, Donnarumma, Bertolacci, Biondini, Calaiò, Centurion, De Maio, Konate, Stoian, Sturaro, Tozser. All. Gasperini.

VERONA (4-3-3): Rafael; Cacciatore (dal 60’ Cacia), Gonzalez, Maietta, Agostini; Romulo, Jorginho; Hallfredsson (dal 28’ Donati), Iturbe (dal 71’ Martinho), Toni, Jankovic. A disp. Mihaylov, Albertazzi, Laner, Longo, Bianchetti, Moras, Marques, Sala, Donadel. All. Mandorlini.

Arbitro: Angelo Cervellera di Martinafranca.

Marcatori: 29’ Portanova (G), 35’ Kucka (G)

Ammoniti: 15’ Cofie (G), 16’ Gonzalez (H), 36’ Cacciatore (H)




Commenta con Facebook