• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Galliani: "Non mi abbatto. Senza Balotelli non andremmo a Barcellona"

Milan, Galliani: "Non mi abbatto. Senza Balotelli non andremmo a Barcellona"

Le dichiarazioni rilasciate dall'Amministratore delegato in partenza per la Spagna


Adriano Galliani (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

05/11/2013 16:50

MILAN GALLIANI BARCELLONA BALOTELLI/ ROMA - Intercettato dai microfoni dei cronisti alla 'Malpensa', Adriano Galliani ha parlato prima di partire per Barcellona dove il Milan sarà impegnato domani sera in Champions League. Oltre al match del 'Camp Nou', l'Amministratore delegato dei rossoneri parla della crisi di risultati, di Balotelli e delle voci che lo vogliono lontano dal Milan.

LA SOCIETA' - "Delle vicende societarie non parlo, non ne parlerò mai più in vita mia - ha dichiarato Galliani - non faccio alcun commento. La mia esperienza mi insegna a non abbattermi, non sono uno che si fascia la testa".

BALOTELLI - "Bisogna avere la memoria più lunga, Balotelli non va caricato di responsabilità. Vorrei ricordare a tutti che l'anno scorso Balotelli è stato preso a gennaio e grazie ai suoi gol il Milan è arrivato terzo. Sena Mario Balotelli oggi non saremmo in partenza per Barcellona".

IL BARCELLONA - "Speriamo di fare una bella partita contro la squadra più forte in Europa che incontriamo per l'ottava volta negli ultimi due anni. Noi in casa ci siamo difesi abbastanza bene raccogliendo una vittoria e un pareggio, speriamo di fare una partita diversa alla scorsa stagione quando un palo ci ha cambiato la vita. Non facciamo proclami roboanti ma andiamo a giocarci le nostre carte come abbiamo sempre fatto in Europa. Nei 28 anni di gestino Berlusconi abbiamo vinto di più fuori dall'Italia, a dimostrazione che nel nostro dna c'è il prestigio internazionale".

KAKA' - "Kakà e Balotelli formano una coppia particolare. Ricordo che Balotelli l'anno scorso ci ha fatto andare in Champions e oggi sembra sia tutta colpa sua, Kakà sembrava un errore quando si è fatto male appena arrivato e invece oggi è l'uomo più in forma. Io il Ronaldo dei dirigenti? al Real Madrid ho tanti amici, oggi ho parlato con Florentino Perez".




Commenta con Facebook