• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > 'ITALIANS' - Le pagelle degli 'Italiani' all'estero: Cavani top. Dossena e Frey

'ITALIANS' - Le pagelle degli 'Italiani' all'estero: Cavani top. Dossena e Frey sciagurati

I voti dei principali ex giocatori del nostro campionato, che hanno salutato l'Italia nell'ultima sessione di mercato


Edinson Cavani (Getty Images)
Hervé Sacchi

04/11/2013 14:01

ITALIANS VOTI PAGELLE ITALIANI ESTERO EX GIOCATORI SERIE A / ROMA - Il poker contro il Lorient permette al Psg di portarsi al comando, in solitaria. Da segnalare la doppietta del "Matador" Cavani, che conquista la testa della classifica marcatori con nove reti totali. Poche le reti degli Italians: a battere un colpo ci pensa solamente Haris Seferovic, il quale ha contribuito con gol e assist al 5-0 della Real Sociedad contro l'Osasuna. A fioccare, invece, sono le insufficienze, alcune davvero gravi. Rendimento pessimo per Kozak, anche se col suo 4,5 non è il peggiore di questa giornata: Sebastian Frey, con almeno due errori decisivi, e Andrea Dossena, con un fallo bruttissimo, toccano il punto più basso della loro stagione.


EDINSON CAVANI
(Paris Saint-Germain): 7 - Essere al posto giusto al momento giusto è uno dei compiti di un attaccante. L'uruguaiano ha dimostrato di aver imparato bene questa lezione: sfrutta al meglio la sua posizione per raccogliere prima un bel cross di Lucas e poi una respinta corta del portiere. Doppietta facile e bottino stagionale che sale a quota 11 (di cui 9 in campionato, miglior goleador).

MARQUINHOS (Paris Saint-Germain) 6 - Qualche errorino, ma nulla che comprometta il risultato. Si spinge, come al solito, in avanti, propiziando anche il quarto gol. 

SERGIO ROMERO (AS Monaco) - In panchina.

JUNIOR TALLO (Ajaccio) 5,5 - Ha una sola occasione nell'arco di tutta la partita, nel corso della prima parte di gara. La sciupa.

ALESSANDRO CRESCENZI (Ajaccio) 5 - Non bene in fase di copertura, specie in occasione del primo e del terzo gol siglati dal Valenciennes. Errori non vistosissimi, ma comunque tali da compromettere una possibile sufficienza.

STEFAN JOVETIC (Manchester City) - Non convocato.

ERIK LAMELA (Tottenham) - In panchina. 

EMANUELE GIACCHERINI (Sunderland) - In panchina.

MODIBO DIAKITE' (Sunderland) - Non convocato.

ANDREA DOSSENA (Sunderland) 3 - Parte a singhiozzo e sembra profilarsi una gara a cavallo della sufficienza, fino al momento di follia che lo porta ad affondare il piede sulla tibia di Meyler, rimediando un cartellino rosso sacrosanto.  

PABLO DANIEL OSVALDO (Southampton) - Non convocato.

MATHIEU FLAMINI (Arsenal) - Infortunato.

NICKLAS BENDTNER (Arsenal) - In panchina.

LIBOR KOZAK (Aston Villa) 4,5 - Entrato nelle fasi iniziali del secondo tempo, appare svogliato e, piuttosto, lontano dai meccanismi della squadra.

MAARTEN STEKELENBURG (Fulham) 5 - Non può far nulla sui gol subiti, ma appare piuttosto timido in tutto l'arco della gara.

NICOLAS ANELKA (West Bromwich Albion) - Non convocato.

BOJAN JOKIC (Villarreal) - Questa sera in campo contro l'Elche.

HARIS SEFEROVIC
(Real Sociedad) 7 - Partecipa anche lui alla sagra del gol, contro l'Osasuna. Entrato al minuto 72, ha il tempo di fornire un assist a Castro e di timbrare il gol del definitivo 5-0.

FAUSTO ROSSI (Valladolid) 6 - Meno bene della scorsa settimana. Ottiene la sufficienza, ma è una gara tatticamente più difficile quella disputata contro l'Almeria. Mister Martinez lo capisce e lo sostituisce nella prima parte del secondo tempo per dare una sferzata offensiva che, tuttavia, non sortisce alcun effetto. 

MOUNIR EL HAMDAOUI
(Malaga) - Non convocato.

KEVIN PRINCE BOATENG (Schalke 04) 6 - Presenza solida e costante nel centrocampo dello Schalke, vince molti contrasti ed è sempre il primo a far ripartire la manovra. Ordinato, lo si trova meno spesso in zona gol del solito.

LUCA CALDIROLA (Werder Brema): 6 - Partita sufficiente per il difensore italiano che non commette particolari errori.

GIULIO DONATI (Bayer Leverkusen) - In panchina.

SEBASTIEN FREY (Bursaspor) 3 - Compromette la gara della sua squadra, che esce sconfitta nella rocambolesca gara di campionato contro il Fenerbahce. Subisce due gol fotocopia, su calcio d'angolo, sbagliando i tempi di uscita. Imbarazzante, per un portiere della sua esperienza. Nel terzo gol, meno responsabilità, anche se non ha avuto la reattività per chiudere lo specchio della porta a Korkmaz.

BOJAN KRKIC
(Ajax) - Infortunato.

ALEJANDRO GOMEZ (Metalist Kharkiv) 6 - Non si ripete, ma si salva dall'insufficienza. Da segnalare il fatto che riesce - per la seconda volta in quindici gare - a concludere interamente una gara, senza essere sostituito.

ANDREAS GRANQVIST (Krasnodar) 5,5 - Nel derby contro il Kuban non si dimostra propriamente impeccabile.

FEDERICO PIOVACCARI (Steaua Bucarest) - In panchina.

THIAGO RIBEIRO (Santos) - Non convocato.

MAURO ZARATE (Velez) - Non convocato.




Commenta con Facebook