• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Parma-Juventus, Conte: "Non temo solo Cassano. La Roma ci stimola a migliorare"

Parma-Juventus, Conte: "Non temo solo Cassano. La Roma ci stimola a migliorare"

La squadra bianconera sara' impegnata domani nell'anticipo del 'Tardini'


Antonio Conte (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

01/11/2013 10:43

PARMA JUVENTUS CONTE CONFERENZA STAMPA / TORINO - Settimana cruciale per la Juventus, che torna in campo nella trasferta del 'Tardini' dopo il confortante 4-0 di mercoledì contro il Catania. Domani il Parma, poi il Real Madrid in Champions e per finire il big match di campionato con il Napoli: un tour de force da 'brividi' aspetta la truppa di Antonio Conte.

L'allenatore campione d'Italia ha parlato stamane in conferenza stampa da Vinovo alla vigilia dell'anticipo al cospetto di Cassano & soci: "E' un motivo di orgoglio e soddisfazione far parte del gruppo dei candidati per il premio come miglior tecnico dell'anno. E' uno stimolo in più per migliorare. Questo dimostra che è stato fatto un lavoro importante in questi due anni, dove abbiamo vinto due scudetti e due Supercoppe. Devo ringraziare i miei giocatori per questo, il merito è soprattutto loro".

RECORD ROMA - "La Roma sta facendo un cammino straordinario, non va che elogiata. Non è facile per nessuno inanellare una striscia del genere di vittorie, hanno fatto meglio di tante grandi squadre del passato. Per la prima volta in due anni siamo costretti ad inseguire: questo sarà uno stimolo in più per noi per migliorare e superarci. Ad inizio stagione l'avevo detto che sarebbe stato molto più difficile riconfermarsi e rivincere lo scudetto".

PARMA - "Il Parma è più forte rispetto agli altri anni, almeno nei singoli e negli uomini è superiore. Nelle ultime due stagioni abbiamo pareggiato al 'Tardini', sarà una partita difficile. Dovremo fare una grande gara, soprattutto di testa, servirà il giusto atteggiamento. Giocare ogni tre giorni, poi, non è semplice. Cassano? E' un calciatore molto bravo, è andato a Parma per aumentare le sue chances di giocare il Mondiale. E' una delle principali minacce, però non c'è solo lui: dobbiamo temere anche Biabiany, Amauri e Parolo".

FORMAZIONE - "Turnover? Le rotazioni potrebbero riguardare Pirlo, come tutti gli altri giocatori. Abbiamo studiato un piano scientifico per questo ciclo di gare. Quagliarella? E' recuperato, è due giorni che si allena insieme al gruppo. Sarà disponibile, cercheremo di portarlo al più presto nelle migliori condizioni. Anche Giovinco sta meglio, non ha bisogno più delle infiltrazioni per giocare. Dispiace solamente non avere ancora a disposizione Vucinic e Lichtsteiner".

CHIELLINI E TEVEZ - "Il fallo di Chiellini a Bergessio? Non era voluto, è stato un intervento fortuito. Giorgio è uno dei difensori più forti al mondo e chi lo conosce sa benissimo che è un giocatore corretto e di sani principi. Non è accettabile definirlo come un calciatore scorretto, chi dice fesserie deve sciacquarsi la bocca. Tevez in nazionale? Il valore di Carlos non lo scopro di certo io. Parlando egoisticamente, spero che venga convocato a giugno per il Mondiale e che si alleni con noi il più possibile".




Commenta con Facebook