• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan-Lazio, Allegri: "E' un momentaccio. L'umilta' di Kaka' sia da esempio&quo

Milan-Lazio, Allegri: "E' un momentaccio. L'umilta' di Kaka' sia da esempio"

Il tecnico rossonero si rammarica per la mancata vittoria contro Klose e compagni


Max Allegri (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

31/10/2013 00:14

MILAN LAZIO ALLEGRI / MILANO - Non basta la spendida rete di Kakà al Milan per piegare la Lazio. Massimiliano Allegri recrimina per la distrazione della retroguardia rossonera in occasione del gol di Ciani: "E' un momentaccio, non ci gira bene. Però la squadra ha fatto bene stasera, mi è piaciuta la prestazione. Le cose prima o poi miglioreranno giocando così - ha sottolineato il tecnico milanista a 'Sky Sport' - Ho poco da rimproverare alla squadra, anche in fase difensiva: purtroppo alla prima distrazione ci puniscono. Sono soddisfatto, soprattutto di come abbiamo giocato nel primo tempo. Avevamo di fronte un'ottima squadra come la Lazio, con degli attaccanti molti pericolosi, però abbiamo rischiato poco".

CLASSIFICA - "Il terzo posto è lontano, dobbiamo scalare posizioni e non perdere altro terreno. Sabato c'è la Fiorentina, vogliamo ritonare alla vittoria, ma se davanti continuano così sarà impossibile andarle a prendere - ha proseguito Allegri - Noi, però, non dobbiamo abbatterci".

'BALO' E KAKA' - "Balotelli ha giocato una buona partita, ha lavorato tanto per la squadra, non era semplice giocare contro una difesa schierata come quella della Lazio. Sono contento della sua prestazione. Kakà? Siamo di fronte ad un campione, che in passato ha fatto tanto per il Milan. Ha vinto un Pallone d'Oro, però si è calato con umiltà nel suo ritorno al Milan - ha aggiunto il trainer rossonero - E' un esempio da seguire per i più giovani".




Commenta con Facebook