• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-NAPOLI

Ecco i voti del nostro inviato


Antonio Papa

30/10/2013 23:51

PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-NAPOLI / FIRENZE - Tre gol, due espulsioni, un rigore, un altro non dato. Succede di tutto al 'Franchi' di Firenze, dove a parte gli episodi si assiste ad una partita bellissima, straordinariamente intensa, senza un attimo di respiro. La spunta uno splendido Napoli atomico dalla cintola in su, ma se la Fiorentina avesse pareggiato non avrebbe rubato nulla. Capita, quando si sfidano le due squadre più 'spagnole' del campionato. 



FIORENTINA

Neto 6 - Il bolide di Callejon era impossibile, quello di Mertens difficilotto. Avrebbe potuto coprire meglio il palo, ma non gli si può gettare la croce addosso. 

Roncaglia 5,5 - Mertens gli fa vedere i sorci verdi, lui è costretto a tenersi bloccato tranne in qualche sporadica sortita, che però non ha per nulla i risultati sperati. Come terzino non è proprio il massimo.

Savic 5,5 - Sul suo tabellino personale il rigore procurato che vale il momentaneo pareggio. In difesa però si ritrova di fronte uno dei migliori Higuaìn della stagione, e difficilmente riesce ad arginarlo.

Compper 5,5 - Sta a guardare Callejon che batte a rete indisturbato in occasione dello 0-1, quindi decide che ci deve mettere la cattiveria tipica da difensore. Si registra più di un intervento al limite, uno dei quali gli costa anche il cartellino.

Pasqual 5,5 - Callejon è un pessimo cliente, per sua fortuna Maggio è impegnatissimo da Cuadrado e raramente si sovrappone. Altrimenti avrebbe passato una vera e propria serataccia. (Dal 38' st Vargas sv)

Aquilani 5 - Viene da un infortunio e non è al meglio, si vede anche dal fatto che dalle sue parti transitano pochi palloni. Esce visibilmente affaticato a metà ripresa. (Dal 25' st Vecino sv)

Pizarro 5,5 - Ci mette la qualità e la sostanza, ma stasera sbaglia troppi passaggi. Sarà che di fronte c'è un Behrami che morde ogni caviglia, ma non è da lui. 

Borja Valero 6,5 - Splendido nei disimpegni, sempre lucido nel servire il pallone ai compagni, si fa sentire spesso anche con l'arbitro. Troppo, visto che becca un cartellino evitabile. 

Joaquin 5 - Parte a sinistra, finisce a destra, ma non incide quasi per niente sul match. Sarà che lo sbalzo con Cuadrado è enorme, ma l'azione si sviluppa sempre lontano da lui. (Dal 31' st Matos sv)

Rossi 6 - Asfissiato dai ruvidi marcatori avversari, riesce di rado a ritagliarsi spazi importanti ma tiene in costante apprensione la difesa. Poi il timbro - quello c'è sempre - con un rigore praticamente perfetto. 

Cuadrado 6,5 - Una furia scatenata, punta gli avversari e lo salta come i birilli, con quelle finte ubriacanti da fenomeno che ormai sono un marchio di fabbrica. Si vede che la doppietta gli ha dato fiducia: prova il tiro da ogni posizione, trova anche un palo da distanza siderale. Fantastico, tiene in scacco da solo l'intera difesa azzurra, pur calando un po' nella ripresa.

All. Montella 6 - Non gli si può dire nulla, nonostante la sconfitta. La Fiorentina ci prova fino alla fine e nella ripresa schiaccia il Napoli nella propria metà campo, recriminando anche per il rigore nel finale. Il gioco, poi, quello non manca mai. 


NAPOLI 

Reina 6,5 - Per bucarlo ci vogliono i rigori, perché per il resto è come sempre ineccepibile, sia nelle uscite basse che in quelle alte. Tra i pali strappa applausi con una paratissima su Rossi al 73'. Una garanzia.

Maggio 6 - Cuadrado a sinistra è la prova del fuoco per lui che non è mai stato un terzino puro, eppure il buon Christian riesce a limitare alla grande i danni, sicuramente più di quando sul colombiano c'era Mesto. Peccato per quelle due ammonizioni in pochi minuti, che costa al Napoli 15 minuti da thriller.

Fernandez 6 - In lieve flessione rispetto al match col Torino, il fallo ingenuo su Savic rischia di compromettere la partita dei suoi. Per il resto però non concede sbavature.

Albiol 6 - Stasera versa diversi litri di sudore, preso com'è dal badare a un peperino come Rossi. Ma la sfanga come sempre,

Mesto 6 - Contro Cuadrado è sofferenza perenne, molto meno quando dalla sua parte si piazza Joaquin. Porta a casa la pagnotta anche lui.

Behrami 6,5 - Negli appoggi lascia molto a desiderare, nel filtro però è ineguagliabile. Aggredisce a turno i tre centrocampisti viola, dalle sue parti transitano pochissimi palloni. Montella non lo vedeva proprio, ma uno così alla Fiorentina avrebbe fatto davvero comodo.

Inler 6,5 - Una partita intera a far legna insieme al compagno di reparto, smista i palloni essenziali senza mai strafare. Stasera andava bene così.

Callejon 7 - Rivelazione di questo inizio di campionato del Napoli, il folletto spagnolo incastona un'altra gemma al suo carnet con un missile al volo ad incrociare. Poi continua ad infilarsi in ogni anfratto possibile, mandando in bambola i difensori viola. Negli spazi è davvero devastante. 

Pandev 6 - Dietro la punta non è irresistibile, smista qualche pallone e prova a creare superiorità numerica, ma raramente ci riesce. Partecipa comunque attivamente agli splendidi movimenti offensivi della squadra.

Mertens 7 - Finalmente Dries. Forse giusto un po' meno brillante rispetto alle ultime straordinarie uscite, trova però finalmente la via del gol con un fantastico scambio nello stretto con Higuaìn. Anche stasera,

comunque, si rivela l'uomo in più. Da un mese questa parte è assolutamente imprescindibile. (Dal 20' st Insigne 6 - Non è l'Insigne di sempre, quando entra non c'è da cambiare la partita ma solo da tenere il risultato bloccato. Si mette a fare il terzino aggiunto, specialmente dopo l'espulsione di Maggio).

Higuaìn 7 - Area di rigore, palla al Pipita. Un centravanti normale prova a trovare la rete, nonostante di fronte ci sia mezza squadra avversaria. Lui invece inventa una trivela fantascientifica che è uno zuccherino per

Callejon. Serve anche il secondo assist, a Mertens, con un colpo geniale. Quando non segna dispensa calcio in diamanti. Che giocatore. (Dal 16' st Hamsik 6 - La sua presenza in mezzo al campo serve per rinforzare un centrocampo che stava iniziando a soffrire. Prezioso anche se "invisibile").

All. Benitez 7 - Il suo Napoli è cinico, quadrato, essenziale ma nel contempo spumeggiante e bello da vedere. Una vittoria che vale oro, anzi platino, in uno scontro diretto per capire chi sarebbe stato il terzo in comodo, quello che alla fine potrebbe anche godere fra le due litiganti. Ma non vi fate sentire a Napoli...

Arbitro Calvarese 5,5 - Azioni del genere nelle aree di rigore se ne vedono a centinaia, ma la spinta di Fernandez su Savic è evidente e il rigore in linea di massima si può dare. Vede benissimo anche sulla simulazione di Cuadrado, meglio ancora su quella di Rossi. Peccato per l'episodio finale (rigore nitido sul colombiano, che viene espulso per simulazione) che rovina una direzione fino a quel momento ineccepibile.

 

FIORENTINA-NAPOLI 1-2

Fiorentina (4-3-3): Neto; Roncaglia, Savic, Compper, Pasqual (38' st Vargas); Borja Valero, Pizarro, Aquilani (25' st Vecino); Cuadrado, Joaquin (31' st Matos), Rossi. A disposizione: Munua, Lupatelli, Tomovic, Bakic, Olivera, Rebic, Alonso, Wolski, Iakovenko. All. Montella

Napoli (4-2-3-1): Reina; Maggio, Albiol, Fernandez, Mesto; Inler, Behrami; Callejon, Pandev (35' st Armero), Mertens (21' st Insigne); Higuain (17' st Hamsik). A disposizione: Rafael, Colombo, Cannavaro, Uvini, Bariti, Dzemaili, Radosevic, Duvan. All. Benitez

Arbitro: Calvarese

Marcatori: 12' Callejon (N), 28' rig. Rossi (F), 36' Mertens (N)

Ammoniti: Pandev (N), Maggio (N), Cuadrado (F), Behrami (N), Albiol (N), Valero (F), Compper (F)

Espulsi: 35' st Maggio (N), 45' st Cuadrado (F)




Commenta con Facebook