• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma-Chievo, Garcia: "Non siamo fortunati. Gervinho potrebbe farcela"

Roma-Chievo, Garcia: "Non siamo fortunati. Gervinho potrebbe farcela"

Le parole del tecnico giallorosso a due giorni dalla sfida dell''Olimpico'


Rudi Garcia (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

29/10/2013 15:06

ROMA CHIEVO CONFERENZA STAMPA GARCIA / ROMA - La Roma a caccia del decimo storico successo consecutivo ospita il Chievo. A due giorni dalla sfida dell''Olimpico' ecco le parole del tecnico giallorosso Rudi Garcia in conferenza stampa.

TURNOVER - "E' possibile. Ci sarà una gara anche domenica e quindi è sicuro che servirà".

ATTACCO - "L'importante è giocare con i differenti profili dei giocatori. Borriello è un attaccante d'area e ha bisogno di ricevere palloni. I nostri attaccanti dall'inizio della stagione hanno segnato gol perché la squadra gioca bene e crea occasioni da gol. Questa cosa deve rimanere".

CHIEVO - "Sarà la sfida più difficile di questo inizio di stagione perché è una squadra difficile da battere, si salva sempre molto bene e quest'anno è un caso che sia così giù. Tutti pensano che abbiamo già vinto, ma la vinceremo solo rimanendo umili. Ci vorrà la solita voglia".

GERVINHO - "Convocabile? Vedremo nei prossimi due allenamenti. Ha corso, ma vedremo. Se non è giovedì sarà domenica, ha recuperato quasi al 100%".

OBIETTIVI - Fare sprint finale con Juve e Napoli e forse Fiorentina ed Inter e mantenere lo scarto con la quarta. Se vogliamo tornare in Europa è la cosa più importante".

FORTUNA - "Non siamo fortunati. Quando perdi Maicon, Totti e Gervinho non è fortuna. Così come non è fortuna il salvataggio di Castan sulla linea. Quella è rabbia, cattiveria, come il salvataggio di De Rossi col Napoli. La nostra fortuna è che i nostri giocatori stanno dando più del 100%".

FORMA - "Con Napoli e Udinese abbiamo giocato peggio. Dobbiamo avere sempre la stessa fame. Abbiamo visto come è importante il lavoro di Borriello e anche Bradley. Borrielllo non deve giocare per il gol, quello arriverà".

LJAJIC - "Abbiamo visto quanto è importante quando entra a gara in corso. Meglio esterno o centrale? E' un giocatore duttile, come Florenzi. Può giocare dappertutto". 

PUNTI DI FORZA - "Si concentrano tutti sulla difesa, però abbiamo anche il miglior attacco insieme all'Inter. Penso che la nostra forza sia il gioco. Sicuramente possiamo migliorare ancora".

FIORENTINA-NAPOLI - "Non sapevo ci fosse questa partita sinceramente. La guarderò, ma non ci interessano i risultati degli altri".

LILLE - "Somiglianze tra questa Roma ed il mio Lille che vinse il campionato? Sì perché io sono lo stesso, altrimenti non farei bene il mio lavoro. Il resto però è diverso, c'è anche molto più entusiasmo".

SERIE A -
"Il livello è molto alto. Abbiamo dovuto fare una cosa straordinaria per stare davanti a Juventus e Napoli. Anche Fiorentina ed Inter stanno facendo bene e non dimentico il Verona. Non ci sono squadre deboli, dovremo stare attenti".

PALLONE D'ORO -
"Ci sono i soliti Messi e Ronaldo, ma quest'anno credo sia l'anno di Ribery. Spero vinca lui. Pirlo è fortissimo, ma in Italia ci sono altri giocatori forti come Balotelli".
 




Commenta con Facebook