• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, De Sanctis: "Stiamo vivendo un momento meraviglioso. La mia esultanza a Udine..."

Roma, De Sanctis: "Stiamo vivendo un momento meraviglioso. La mia esultanza a Udine..."

Lunga intervista al portiere giallorosso


Morgan De Sanctis (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

29/10/2013 01:24

ROMA DE SANCTIS UDINESE ESULTANZA/ ROMA - La sua esultanza 'spiritata' sotto il settore ospiti dello stadio 'Friuli' è la copertina di Udinese-Roma, match che ha visto i giallorossi conquistare la nona vittoria consecutiva in campionato. Un primato, quello della società capitolina, costruito anche grazie a Morgan De Sanctis che insieme a Castan e Benatia, forma la difesa meno battuta della Serie A.

MAGIC MOMENT - "Il momento che stiamo vivendo è meraviglioso e meritato - ha dichiarato De Sanctis alla trasmissione 'Tiki Taka' di 'Italia uno' - Quello che sta succedendo non era previsto, nessuno poteva aspettarsi nove vittorie consecutive. Stiamo lavorando per fare qualcosa di importante e il nostro obiettivo è quello di continuare su questa strada".

L'ESULTANZA - "A Udine hanno voluto strumentalizzare la mia esultanza: lì sono stato bene anche se ancora mi rode per come è finita la mia esperienza in bianconero".

UDINE - Quella di ieri è stata una vittoria sofferta e importantissima, abbiamo giocato meglio dopo l'espulsione approfittando dell contropiede di Bradley. In squadra siamo tutti dei numeri uno e vogliamo toglierci tante soddisfazioni".

ENTUSIASMO - "I tifosi aspettano di essere rappresentati in maniera meravigliosa ed è leggittimo che si godano questi attimi di gioia. Noi invece non possiamo farlo perché sappiamo che il nostro cammino sarà lungo e tortuoso".

TOTTI - "Sono cresciuto con Totti nelle Nazionali giovanili, da avversario l'ho sempre incontrato con rispetto. Adesso che gioco insieme a lui mi ha impressionato la sua capacità di relazionarsi con i compagni all'interno dello spogliatoio". 

GARCIA - "Garcia è un uomo di cultura ed ha un'intelligenza superiore alla media. Conosce l'italiano e questo gli permette di farsi capire a giornalisti, tifosi e giocatori. Il suo impatto è stato fantastico, è un allenatore preparatissimo che lavora tanto sul campo".

IL NAPOLI - "Non è vero che sono andato via dal Napoli per volere di Benitez. Ho avuto l'opportunità di firmare con una squadra che aveva un progetto importante come la Roma e l'ho colta al volo. Il Napoli comunque ha un grande portiere come Reina ed io a Roma sono felicissimo".




Commenta con Facebook