• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Abel Balbo sulla Roma

Abel Balbo sulla Roma

L'ex bomber della formazione capitolina e dell'Udinese, ai microfoni di Calciomercato.it


La Roma festeggia (Getty Images)
Federico Scarponi

28/10/2013 13:02

ROMA ESCLUSIVO BALBO / ROMA - Inarrestabile. La Roma targata Rudi Garcia è riuscita a conquistare i tre punti anche sul difficile campo di Udine e non sembra avere alcuna intenzione di fermarsi. Numeri da capogiro quelli inanellati della formazione giallorossa: 9 vittorie su 9 (record italiano, se si esclude quello centrato dalla Juventus nell'anno dello scudetto revocato), 23 gol fatti, soltanto 1 subito. Per parlare del momento d'oro che stanno attraversando Totti e compagni, Calciomercato.it ha contattato in esclusiva Abel Balbo, ex attaccante proprio dei capitolini (e dell'Udinese) con i quali conquistò lo scudetto al termine della stagione 2000-2001.

UDINESE-ROMA - "E' stata veramente una bella partita. Nel primo tempo ha giocato meglio l'Udinese, che ha avuto diverse occasioni da rete. Nella ripresa invece, è venuta fuori la Roma. Nonostante l'uomo in meno e senza calciatori importanti come Totti e Gervinho, la formazione di Garcia è riuscita a vincere. Un gruppo solido, che ha dimostrato grandissima determinazione".

GLI INTOCCABILI - "I segreti di questa Roma? Garcia non lo conoscevo a fondo ma sapevo dei suoi successi in Francia, per questo non sono stupito che stia facendo così bene in Italia. Ovviamente non posso non parlare di quel campione assoluto che è Francesco Totti ma se vogliamo escluderlo dal discorso, credo che una menzione d'onore vada fatta per Benatia e Gervinho. Soprattutto il marocchino è stato finora determinante perché ha dato sicurezza, ordine e solidità ad un reparto difensivo che l'anno scorso era semplicemente caotico".

SCUDETTO: CORSA A DUE - "Penso che nessuno ad inizio campionato si potesse aspettare una classifica di questo tipo. Alla seconda-terza giornata, non avrei potuto indicare la Roma come la favorita per lo scudetto. Oggi però, dopo 9 gare disputate ed altrettante vittorie che valgono anche un record, non posso che affermare che sono proprio i giallorossi i maggiori accreditati nella corsa al tricolore. La prestazione di ieri è emblematica, al di là del successo finale. Credo che se la giocheranno fino alla fine con la Juventus, perché il Napoli non mi sembra avere una rosa all'altezza delle altre due".

 




Commenta con Facebook