• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli-Torino, Braschi boccia De Marco: "Errore sul secondo rigore". Poi risponde a Gallia

Napoli-Torino, Braschi boccia De Marco: "Errore sul secondo rigore". Poi risponde a Galliani

Il designatore ha parlato delle polemiche arbitrali dopo la nona giornata


Higuain trasforma (Getty Images)
Marco Di Federico

28/10/2013 10:06

BRASCHI RIGORE ARBITRI JUVENTUS NAPOLI / ROMA - Domenica non semplice per i fischietti italiani dopo la nona giornata di Serie A. Polemiche a Parma, Torino e Napoli, con il secondo rigore, fischiato da De Marco su segnalazione del giudice addizionale Mazzoleni, che proprio non è andato giù ai tifosi del Torino. Ne ha parlato oggi Stefano Braschi. "Io ho visto i filmati ma mi sembra sia un errore, il braccio era molto attaccato. L'arbitro è stato tratto in inganno dall'altro braccio che era alto. Credo abbia visto male, è un errore ma ci può stare. - le parole del designatore a 'Radio Anch'io lo Sport' - Se un giocatore allarga troppo le braccia si prende i suoi rischi, noi ci allineiamo solo a quanto ci viene chiesto a livello europeo. Ad esempio in questa stagione ho puntato il dito sulle trattenute in area, nelle quali eravamo più carenti. Adesso siamo più attenti, c'è meno tendenza ad abbracciarsi dentro le aree. Vogliamo allinearci a quanto succede in Europa".

GALLIANI - "Culturalmente è normale lamentarsi in Italia, per noi non è un problema. Il fallo di mano è molto complicato da vedere, a volte davvero non ce ne si rende conto. La regola sicuramente si è irrigidita, può succedere che a Napoli ci sia stato un rigore più generoso e altrove ne può mancare uno. A Parma c'è stata un'altra decisione difficile, con il fallo di De Jong che poteva anche essere da rosso. Bisognerà arrivare un giorno ad accettare le decisioni arbitrali".

FUORIGIOCO - "Finora gli errori che sono stati fatti sono frutto di cose vecchie, le nuove regole sul fuorigioco sono state assorbite bene. Il cambiamento è sostanziale, serve tempo. Noi possiamo solo applicare le regole che ci vengono dettate. Abbiamo un gruppo con qualità media molto alta, è un grande vantaggio per il nostro campionato".




Commenta con Facebook