• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI PARMA-MILAN

PAGELLE E TABELLINO DI PARMA-MILAN

Folle partita al 'Tardini'. La spuntano i padroni di casa che sembravano aver buttato via l'ottimo primo tempo


Parma: vittoria con brivido (Getty Images)
Stefano Carnevali (Twitter: @stefano_kaiser)

27/10/2013 17:58

PAGELLE TABELLINO PARMA-MILAN / PARMA - Al Milan manca tutta l'intensità mostrata contro il Barcellona. I rossoneri fanno la parita, ma sotto ritmo e con poca convizione. Al Parma bastano un po' di ordine e buona gamba per indirizzare la gara. I rossoneri, però, si scuotono quando Allegri toglie un indisponente Balotelli dopo 52'. Alla fine, cone le due occasioni capitate a Kakà, il Milan sembra poter recriminare, ma al 94' arriva l'incredibile gol di Parolo. Malissimo Constant, non positivo Robinho. Biabiany a tratti travolgente, Cassano di alta qualità. Parolo decisivo. Marchionni si vede poco, Amauri non tira mai in porta e non piace nemmeno Felipe, per colpa di una ripresa piuttosto confusa.

 

PARMA 

Mirante 6,5 - Primo tempo di assoluto riposo. Nulla può sul gol di Matri, bravissimo su Kakà poco dopo, non brilla sul pari del Milan. Salva il pari ancora su Kakà.

Cassani 6 - Robinho è il rossonero più vivace, in avvio, e gravita dalle sue parti abbastanza spesso. L'ex viola lo tiene a bada con sicurezza. Molti più grattacapi nella ripresa.

Felipe 5,5 - Il Milan si presenta di rado dalle sue parti  e le sue chiusure sono sempre precise. 'Bucato' in occasione del gol di Matri. Chiude in apnea. Dal 77' Benalouane 6 - Sbroglia più di una situazione confusa.

Lucarelli 6 - Si mangia Birsa per tutto il primo tempo e si concede persino giocate di qualità, quando si tratta di impostare. Pasticci nella ripresa anche per lui.

Biabiany 7 - Ha un altro passo rispetto a Constant e lo mette sempre a frutto: dopo 10' si inventa un cross tutt'altro che facile con cui manda al tiro Gobbi e a segno, poi, Parolo. Azione in fotocopia per il raddoppio del Parma, in cui risulta determinante. Finale più complicato.

Marchionni 5,5 - Cerca di dare un po' di qualità al gioco dei padroni di casa, ma è più importante il suo contributo di corsa e ritmo. Crolla nel secondo tempo, dove non riesce più a incidere in nessuna delle due fasi.

Gargano 6 - Mediano grintoso e ordinato, governa il centrocampo del Parma in modo poco spettacolare ma molto efficace. Sfiora anche il gol un paio di volte. Quando il Milan risorge, però, balla non poco.

Parolo 7 - Porta in vantaggio il Parma con un gol bello ma un po' fortunato. A tratti illumina il pomeriggio del 'Tardini', ma poi tira i remi in barca anche lui. Fino al gol finale.

Gobbi 6 - Moto perpeuto, non ha paura di muoversi in tutte le zone del campo. Abate è un cliente complicato, ma l'ex esterno della Fiorentina ha le giuste contromisure quasi sempre. Ripresa molto meno positiva.

Cassano 6,5 - Innesca tutte le azioni dei suoi. Ispirato, è decisivo. Finalizza l'occasione del 2-0 con freddezza. Travolto anche lui dal ritorno del Milan, esce per una botta rifilatagli da Gabriel. Dal 73' Rosi 5,5 - Si piazza a destra con davvero poco costrutto. 

Amauri 5,5 - Punto di riferimento avanzato, è poco coinvolto, ma risulta efficace nel favorire gli inserimenti della propositiva mediana ducale. Non tira mai in porta. Dal 64' Sansone 5 - Non la vede mai.

All: Donadoni 6 - Con ordine e ripartenze precise, il Parma mette costantemente in difficoltà il Milan. Il crollo della ripresa, però, è colpevole. L'incredibile gol finale di Parolo, restituisce 2 punti che parevano buttati.

 

MILAN 

Gabriel 5,5 - Nessuna colpa specifica sui primi gol del Parma, ma certo non si dimostra insuperabile. Qualche uscita da brividi nella ripresa, ma è bravo sul tiro finale di Rosi. Incerto sulla punzione finale di Parolo.

Abate 6 - Entra - più con sfortuna che con demeriti - nell'azione che porta al vantaggio del Parma.  Altro buco sull'azione del 2-0 Parma: fotocopia del primo gol. E' comunque uno dei pochi rossoneri a essere sempre propositivo.

Zapata 6 -  Dov'è in occasione del gol di Parolo, così come quando segna Cassano? Un po' meglio nella ripresa. Sfortunato quando coglie la traversa con Mirante battuto.

Silvestre 6 - Dopo i tentennamenti iniziali, sfodera un'altra prestazione ordinata e pulita. Già un risultato, visto quanto abitualmente offre la difesa rossonera di questi tempi. Segna anche il gol del clamoroso pari. Pare ritrovato.

Constant 4 - Costantemente 'sverniciato' da Biabiany, soffre per tutta la partita. E il Milan affonda proprio dalla sua parte.

Montolivo 6 - Cerca di metterci un po' di grinta, ma latita per lunghi tratti della gara. Molto meglio nel secondo tempo, quando gioca più accentrato. Sfiora anche il gol del clamoroso 2-3

De Jong 6 - Coordina il centrocampo del Milan come al solito, recuperando la consueta quantità impressionante di palloni. Rispetto al solito, ha qualche passaggio a vuoto, ma resta imprescindibile.

Poli 6 - Si perde Parolo in occasione dell'1-0 a favore del Parma. Al 33' ha la palla del pareggio, ma mette a lato. E' comunque una delle poche fonti di gioco del brutto Milan odierno. Dal 52' Kakà 6 - Sa giocare a calcio, questo è acclarato. Gli manca il guizzo all'ultimo (come dimostrano le due occasioni fallite a tu per tu con Mirante), ma il suo apporto, in questo Milan in cui latita la qualità, sembra comunque fondamentale.

Birsa 6 - Uomo in meno in un brutto primo tempo, si sveglia nel finale quando manda in porta Poli che spreca. Cresce un po' nel secondo tempo e il Milan ne risente subito in positivo. Bella intesa con Kakà. Stranamente poco redditizio sui calci da fermo. Apre la barriera, con Matri, concedento il clamoroso 3-2 all'utlimo istante, di Parolo.

Balotelli 4,5 - Trotterella svogliato e senza ispirazione, gioca da solo e non raccoglie nulla.  Sostituzione clamorosa. Dal 52' Matri 6 - Si piazza in mezzo, cercando di allungare un po' la squadra. Si impegna molto più di Balotelli - anche se oggi non è che ci volesse molto - e trova il suo primo gol in rossonero. Alcuni tocchi, dopo il gol, sono davvero preziosi. Però apre la barriera alla fine, quando Parolo fa vincere il Parma.

Robinho 5 - Si muove molto e tocca numerosi palloni, ma l'atteggiamento è sempre sbagliato: scelte complesse e poco efficaci. Troppo molle, indisponente. Nella ripresa migliora un pochino, ma resta decisamente insufficiente. Dall'88' Saponara SV -.

All: Allegri 6 - Milan che fa la partita ma non incide e balla, come sempre, dietro. Lenta e senza cattiveria, la squadra rossonera compie enormi passi indietro rispetto alla gara di Champions contro il Barcellona. Impressionante la 'mollezza' di tutto il Milan in fase di rifinitura e finalizzazione. Togliere Balotelli mostra il carattere dell'allenatore e pone le basi della rimonta. Beffa finale, dopo aver raddrizzato la gara.

 

Arbitro: Valeri 6,5 - Decide di fischiare molto poco e lo fa con coerenza. Vede bene il 'tuffo' di Balotelli al 33'. Qualche dubbio per un contatto su Matri nei primi minuti del secondo tempo. Pare corretto non espellere De Jong nel finale, visto che il suo fallo da ultimo uomo arriva a metà campo, con Zapata e Silvestre in ripiegamento.

 

PARMA-MILAN 3-2

PARMA (3-5-2): Mirante; Cassani, Felipe (77' Benalouane), Lucarelli; Biabiany, Marchionni, Gargano, Parolo, Gobbi; Cassano (73' Rosi), Amauri (64' Sansone). All: Donadoni

MILAN (4-3-3): Gabriel; Abate, Zapata, Silvestre, Constant; Montolivo, De Jong, Poli (52' Kakà); Birsa, Balotelli (52' Matri), Robinho (88' Saponara). All: Allegri

Arbitro: Valeri

Marcatori: 11' Parolo, 46' Cassano (P); 61' Matri (M), 63' Silvestre (M); 94' Parolo (P)

Ammoniti: 34' Balotelli (M); 74' Parolo (P); 83' De Jong (M), 83' Lucarelli, 88' Gargano (P); 90' + 3' Zapata (M)

Espulsi: 

Note:  

 




Commenta con Facebook