• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO INTER-VERONA

PAGELLE E TABELLINO INTER-VERONA

L’Inter archivia nei primi minuti la pratica Verona, con Jonathan e Palacio ad aprire le danze


Inter (Getty Images)
Simone Davide

26/10/2013 22:53

PAGELLE TABELLINO INTER VERONA / MILANO - Nelle ultime quattro gare contro l'Inter, il Verona non è mai riuscito a vincere, e la tendenza questa sera non cambia. Gli uomini di Mazzarri archiviano la pratica Verona nei primi dieci minuti di gioco grazie ai gol di Jonathan e Palacio maturati su calcio d’angolo. Ottime le prestazioni di Cambiasso e Nagatomo. Per gli ospiti, Romulo e Martinho sono gli ultimi a mollare.

 

INTER

Carrizo 5 – Viene chiamato veramente in causa solo in due occasioni ma le sue risposte non sono all’altezza, troppo lento nel chiudere lo specchio della propria porta.

Rolando 6,5 – Sostituisce egregiamente Campagnaro, trovando anche il gol, su calcio d’angolo.

Ranocchia 6 – Sempre preciso nelle chiusure, soprattutto sulle palle alte.

Juan Jesus 6 – Si oppone sempre bene alle poche offensive veronesi.

Jonathan 6,5 – Con Mazzarri in panchina è un nuovo giocatore, riuscendo a trovare sempre più spesso la via del gol, anche se oggi è stato aiutato da una deviazione decisiva.

Guarin 6 – Corre molto e la sufficienza è piena, ma pecca forse un po' troppo d’egoismo, soprattutto forzando il tiro dalla distanza.

Cambiasso 7 – Perno del centrocampo neroazzurro, solita gara di quantità e qualità dove, ancora una volta, dimostra tutta la sua astuzia nel trovarsi al posto giusto nel momento giusto. Dal 62’ Kuzmanovic 6 – Entra per dare fiato all’argentino e addormentare la gara: ci riesce appieno.

Kovacic 6 – Buona la sua prestazione in mezzo al campo, dove imposta sempre l’azione nerazzurra e dà supporto in fase d’interdizione. Dal 79’ Taider s.v.

Nagatomo 6,5 – Probabilmente l’erba del campo, nella sua corsia di competenza, sarà da rizollare per le tantissime volte in cui ha fatto avanti e indietro sulla fascia.

Alvarez 6,5 – Raccordo offensivo tra centrocampo e attacco, quando ha la palla al piede è sempre molto pericoloso.

Palacio 6,5 – Spazia su tutto il versante offensivo, trovando anche la via del gol. Dal 64’ Belfodil 4,5 – Ancora deve crescere l’intesa con il resto della squadra, e l’espulsione rimediata a gara terminata, nella scaramuccia con Moras, è a dir poco sbalorditiva.

All.Mazzarri 7 – Perfetta interpretazione da parte del mister, che sin da subito ha impostato la squadra per archiviare la pratica nel minor tempo possibile.

 

HELLAS VERONA

Rafael 5,5 – I calci d’angolo sono la sua sciagura peggiore, anche se poteva davvero fare ben poco in occasione dei gol.

Cacciatore 5,5 – Troppo spesso si trova in difficoltà, soprattutto quando viene puntato nell’uno contro uno. Dall'82’ Gomez s.v.

Moras 5 – In difficoltà sui calci piazzati, dove si fa scappare continuamente l’uomo in marcatura.

Maietta 5 – Ha le stesse colpe di Moras. Sui calci d’angolo non riesce mai ad anticipare il diretto avversario.

Agostini 5,5 – Bene in fase di spinta, dove si fa trovare sempre, meno in quella difensiva dove è spesso in affanno. Dal 73’ Cacia 5,5 – Mandorlini lo manda in campo per dare più animo all’attacco veronese, ma non è nella sua giornata migliore.

Romulo 6,5 – E’ l’ultimo dei suoi a mollare; rincorre tutti i centrocampisti in fase d’interdizione e trova anche il jolly dalla distanza.

Donati 5 – Pochi, pochissimi palloni giocati quando in realtà doveva essere il faro del centrocampo veronese. Dal 55’ Donadel 5,5 – Trova meglio le verticalizzazioni, rispetto all’ex Celtic.  

Martinho 7 – Illumina il centrocampo del Verona, ma con un passivo cosi pesante sin dai primi minuti è davvero difficile fare di più.

Jorginho 5 – Scarso il suo apporto ai compagni di reparto, lasciati troppo spesso soli.

Iturbe 5,5 – Le luci del San Siro erano pronte ad illuminare le sue giocate, ma è rimasto nella zona d’ombra dello stadio, non entrando mai in partita. 

Toni 6 – Come suo solito sgomita contro tutta la difesa avversaria, provando a fare sponda ai suoi compagni di reparto, colpevoli nel non supportarlo a sufficienza.

All. Mandorlini 4,5 – Sicuramente rimandato a verifica per come ha preparato le marcature sui calci piazzati, unico vero flagello del Verona nella gara di questa sera. 

 

Arbitro: Celi 5,5 – Troppo ferreo nel distribuire i cartellini gialli, quando un semplice richiamo sarebbe stato più che sufficiente.

 

TABELLINO

INTER – HELLAS VERONA 4 – 2

INTER (3-5-1-1): Carrizo; Rolando, Ranocchia, Juan Jesus; Jonathan, Guarin, Cambiasso (62’ Kuzmanovic), Kovacic (78’ Taider), Nagatomo; Alvarez; Palacio (64’ Belfodil). All.Mazzarri.

VERONA (4-3-3): Rafael; Cacciatore (82’ Gomez), Moras, Maietta, Agostini (73’ Cacia); Romulo, Donati (55’ Donadel), Martinho;  Iturbe, Toni, Jorginho. All. Mandorlini.

ARBITRO: Domenico Celi sez. Bari

MARCATORI: 9’ Jonathan (I); 12’ Palacio (I); 31’ Martinho (V); 38’ Cambiasso (I); 56’ Rolando (I); 71’ Romulo (V).

AMMONITI: 11’ Cambiasso (I); 26’ Cacciatore (V); 54’ Palacio (I); 88’ Jonathan (I); 91’ Iturbe (V).

ESPULSI: 95’ Moras (V); 95’ Belfodil (I).




Commenta con Facebook