• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio-Cagliari, Petkovic: "Lotito ha parlato solo alla squadra, non mi servono garanzie per il

Lazio-Cagliari, Petkovic: "Lotito ha parlato solo alla squadra, non mi servono garanzie per il futuro"

La conferenza stampa del tecnico bosniaco alla vigilia del delicato match contro i sardi


Vladimir Petkovic (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

26/10/2013 14:22

LAZIO CAGLIARI PETKOVIC/ ROMA - Consueta conferenza stampa della vigilia per Vladimir Petkovic che incontra i giornalisti in vista del delicato match contro il Cagliari. Una partita da vincere a tutti i costi per il tecnico bosniaco, messo in discussione dal presidente Lotito nel duro confronto avuto ieri con la squadra di cui vi abbiamo raccontati i dettagli in esclusiva, all'indomani del deludente pareggio in Europa League contro l'Apoel Limassol.

CRISI - "La matematica dice che in questo momento non stiamo facendo bene ma credo che abbiamo meritato di più di quanto raccolto. Non è catastrofico perdere una partita ma potrebbe diventarlo se non riusciremo a vincere perché con i pareggi non si fa lontano. Speriamo di avere tutti i giocatori a disposizione dopo due mesi".

MOTIVAZIONI - "Siamo un po' troppo onesti e bravi ma bisogna essere più cattivi perché questo tipo di cattiveria porta ad un salto di qualità che ci serve".

ERRORI - "La cosa più importante è remare tutti verso la stessa direzione. Manca ancora tanto per raggiungere il mio ideale di gioco. Contro la Fiorentina ci siamo andati vicini ma bisogna avere una concretezza maggiore e una voglia di esprimersi al meglio durante ogni singolo della partita perché ogni singolo errore ci è stato fatale".

KLOSE - "Non era a posto, sperava di poterci dare una mano a Cipro ma di comune accordo abbiamo deciso di mandarlo in tribuna perché un giocatore che non può dare il massimo per la squadra non deve stare nemmeno in panchina. Ieri non si è allenato e dovrò valutare se convocarlo oppure no".

FUTURO - "Il mio futuro si decide con la partita di domani? Garanzie da parte della società? Non mi servono garanzie, sono convinto che stiamo facendo un buon lavoro. Farmi da parte se la squadra non dovesse più seguirmi? No".

MONDIALE - "Il mondiale si costruisce con prestazioni convincenti con la propria squadra, spero che nessuno dei nostri abbia già la testa al Brasile. Ogni Nazionale deve dare il massimo con il proprio club".

LOTITO - "Il presidente Lotito ieri non ha parlato con me ma è stato categorico con i giocatori che devono dare più del 120% per uscire da questa situazione".

CHAMPIONS LEAGUE - "Questo è l'ultimo argomento di cui dobbiamo parlare adesso. Bisogna pensare giorno dopo giorno, la partita di domani contro il Cagliari non sarà facile e dobbiamo dare tutto per vincere e convincere".

 




Commenta con Facebook