• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Verona, Mazzarri: "Partiti meglio di quanto si pensasse, serve un po' di paura"

Inter-Verona, Mazzarri: "Partiti meglio di quanto si pensasse, serve un po' di paura"

L'allenatore nerazzurro incontra i giornalisti alla vigilia della sfida di campionato


Walter Mazzarri (Getty Images)
Stefano D'Alessio (@SDAlessio)

25/10/2013 17:24

INTER VERONA CONFERENZA STAMPA MAZZARRI LIVE / MILANO - Walter Mazzarri, allenatore dell'Inter, ha incontrato i giornalisti in sala stampa alla vigilia della partita di campionato contro il Verona.

ARBITRAGGI - "Domenica non ho voluto parlare ed oggi voglio parlare solo del Verona. Arbitraggi negativi? Semmai ne parleremo in futuro in base ai nostri interessi".

FORMAZIONE - "Ho tre-quattro dubbi. Uno di questi è se far partire o meno Kovacic dall'inizio. Il suo impiego non dipenderà dalla sostituzione contro il Torino dopo pochi minuti. Se giocherà, sarà perché lo riterrò utile".

BILANCIO - " Tre punti in meno dell’anno scorso? Questa è una provocazione, i bilanci parziali non mi interessano, non voglio paragoni e per rispetto di chi mi ha preceduto non parlo di altri allenatori. Contro il Torino abbiamo fatto una grandissima partita. Senza il gol allo scadere sarebbe stata una gara memorabile. Chi ha visto la partita mi ha fatto solo complimenti e io li ho girati alla squadra. Siamo partiti male, ma solo nei primi 5-10 minuti. Ci può stare dopo la sosta per la Nazionali che in casa del Torino si possa partite in difficoltà per 10 minuti: ma prima dell’1-0 abbiamo avuto due nitide occasioni e abbiamo fatto 3 gol in inferiorità numerica. Poi siamo stati sfortunati, ma il bicchiere è molto più che mezzo pieno: la squadra va elogiata per il carattere, lo spirito di squadra e di sacrificio. La squadra deve essere valutata per come gioca e per come cresce nell'arco della stagione, a prescindere dal risultato. Ci mancano 2-3-4 punti in classifica. A parte la partita strana con la Roma che ogni tanto può capitare, abbiamo sempre fatto noi la partita. Con il Cagliari abbiamo dominato".

VERONA - "Faccio i complimenti a Mandorlini, meritano i punti che hanno in classifica: dovremo stare attenti alla fase difensiva come nelle prime giornate e allora potremo aver ragione degli avversari, altrimenti sarà molto difficile. Hanno rispolverato un giocatore come Toni e gli hanno messo vicino buoni giocatori. Il Verona è temibile perché ha giocatori velocissimi".

WALLACE e OLSEN - "Prima parlate di risultati, poi di far crescere i giovani. Per mettere il danese dovrei tener fuori Guarin o Cambiasso, ma è un percorso che vogliamo intraprendere perché i giovani sono il futuro. Ora, però, dobbiamo tornare ai livelli dell’Inter".

DIFESA - "Samuel è pronto e dà garanzie, ma domani è la prima di tre partite in una settimana e la formazione di domani dipenderà anche dalle scelte di Bergamo e Udine. Ranocchia? Per la mia difesa a tre, come caratteristiche, è meglio centrale ma può giocare anche negli altri due ruoli. Campagnaro? Non posso sapire oggi quando rientrerà, giocando ogni tre giorni è anche più difficile da dire. Con l’Argentina ha giocato piano, lento, sembrava che si stesse allenando. In quelle condizioni è inutile farlo giocare con noi. Siamo partiti molto meglio di quanto si pensasse, anche rivedendo la tournée in America: dopo i tanti complimenti non vorrei che avessimo iniziato a sottovalutare la fase difensiva, visto che facciamo noi la partita. Bisogna ritrovare quel pizzico di paura, quell’attenzione ai particolari perché quando mettiamo sotto gli avversari ci esaltiamo e dimentichiamo cosa fare".

ATTACCO - "Icardi non ha ancora i 90 minuti, non è in forma; mentre Belfodil sta bene, ma deve imparare a giocare di più con la squadra: può fare più ruoli, dal centravanti alla seconda punta".




Commenta con Facebook