Breaking News
© Getty Images

Calciomercato Inter, Handanovic: "Insoddisfatto dei miei anni in nerazzurro. Il prossimo anno..."

Il portiere nerazzurro ha parlato di passato, presente e futuro

CALCIOMERCATO INTER INTERVISTA SAMIR HANDANOVIC SUL CORRIERE DELLO SPORT / MILANO - L'edizione odierna del 'Corriere dello Sport' propone una lunga intervista al portiere dell'Inter Samir Handanovic. Calciomercato.it vi propone i passaggi salienti sul suo futuro in chiave calciomercato Inter e non solo.

BILANCIO INTER - "Le prime quattro stagioni non sono andate come pensavo e non sono soddisfatto. Ero in una grande squadra come l'Inter, pensavo di vincere e non ci sono riuscito. E' dipeso da una serie di fattori: due cambi di proprietà, molti giocatori arrivati o partiti, una generazione di campioni che ha smesso, allenatori sostituiti... Io non credo ai miracoli della notte: servono anni per costruire fondamenta vincenti. E' importante avere la mentalità giusta e lavorare duro".

CHAMPIONS LEAGUE - "Pensavo di giocarla con l'Inter, ma resta un mio obiettivo. Europa League? Anche con la lista ridotta a 21 calciatori, partiremo per vincere".

STAGIONE 2015/2016 - "A Dicembre non abbiamo capito dove eravamo e cosa avevamo fatto. In due mesi abbiamo buttato via tutto. Abbiamo sbagliato partite che non dovevamo sbagliare. Per rendimento, è stata la mia miglior stagione".

FUTURO - "Se giocherò nell'Inter nella stagione 2016/2017? Penso di sì, ma sapete come funziona il calciomercato. Non mi piace far promesse".

SCUDETTO - "La Juventus è più forte rispetto a 12 mesi fa. L'Inter deve sempre puntare al massimo, ma bisogna vedere come finirà il mercato. Banega, Erkin e Ansaldi sono bravi ma i giocatori si valutano all'interno di una squadra. Diamo loro tempo. Terzo posto? Non firmo, nel calcio non si sa  mai".

MANCINI - "Con noi è sereno come sempre".

PASSAGGIO DI PROPRIETA' - L'ho vissuto normalmente. I calciatori devono pensare ad allenarsi e giocare, non a chi sta sopra di loro. Io per mentalità do sempre il massimo in campo. Il mondo è diventato globale ed il calcio si sta adeguando".

 

S.D.

Notizie   Inter   Udinese
Inter-Udinese,Vecchi: "Serve cultura del lavoro. Spalletti..."
Inter-Udinese,Vecchi: "Serve cultura del lavoro. Spalletti..."
Il tecnico nerazzurro prima dell'ultima giornata di campionato
Mercato   Inter   Fiorentina
Calciomercato Inter, non solo Di Maria: sprint Bernardeschi
Calciomercato Inter, non solo Di Maria: sprint Bernardeschi
La maglia 10 è pronta per l'argentino, ma Spalletti vuole anche l'esterno della Fiorentina
Mercato   Juventus   Inter
Calciomercato Juventus, da Paredes a Di Maria: Paratici in azione
Calciomercato Juventus, da Paredes a Di Maria: Paratici in azione
Il ds dei bianconeri ha incontrato l'agente Pablo Sabbag