• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Real Madrid-Juventus, l'analisi di Cannavaro: "Da una parte manca Mou, dall'altra la fa

Real Madrid-Juventus, l'analisi di Cannavaro: "Da una parte manca Mou, dall'altra la fame"

Le parole del doppio ex in vista del big match di Champions


Fabio Cannavaro (Getty Images)

23/10/2013 13:46

REAL MADRID JUVENTUS CANNAVARO / MADRID (Spagna) - A poche ore dalla supersfida del 'Santiago Bernabeu', Fabio Cannavaro, ex difensore di Real Madrid e Juventus, analizza il momento delle due formazioni. Intervistato dal quotidiano spagnolo 'Marca', il centrale Pallone d'Oro del 2006 non si sbilancia in un pronostico: "Non stanno bene entrambe, hanno avuto un avvio difficile. Il Real è cambiato molto e penso stia pesando l'addio di Mourinho. E' un allenatore che mette molta pressione e pretende tanto, è successo in ogni squadra in cui è passato. Alla Juve, dopo due grandi anni, forse manca un po' di fame. La Champions League è diversa, può succedere di tutto. I bianconeri sono molto attivi e forti atleticamente. Ci sono ottimi giocatori e con Pogba, Pirlo  e Marchisio hanno uno dei centrocampi più forti d'Europa. Il centrocampo sarà la chiave".

Cannavaro, poi, si sofferma su Ancelotti: "Ha molta esperienza per superare questa situazione. E' un grande allenatore che ama il bel calcio, è quello giusto per il Real. Come valuto la scelta di tenere fuori Casillas? Ho un ottimo rapporto con lui è uno dei portieri più forti al mondo, ma anche Diego Lopez è molto bravo. Il comportamento di Iker è esemplare, si sta comportando da vero professionista".

La chiosa, infine, è sulle scelte di mercato delle 'merengues': "L'acquisto di Bale? Penso che Ancelotti avesse bisogno di velocità sulle fasce e quindi può essere l'uomo giusto. La cessione di Oezil mi ha sorpreso e anche Higuain è  un giocatore difficile da sostituire".




Commenta con Facebook