• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, Perrotta: "Garcia perfetto, un po' Spalletti e un po' Ranieri"

Roma, Perrotta: "Garcia perfetto, un po' Spalletti e un po' Ranieri"

L'ex calciatore giallorosso commenta lo straordinario avvio di stagione del club capitolino



22/10/2013 08:31

ROMA PERROTTA GARCIA SPALLETTI RANIERI TOTTI DE ROSSI BORRIELLO / ROMA - Simone Perrotta, ex calciatore della Roma, ha commentato in un'intervista a 'La Gazzetta dello Sport' lo straordinario avvio di stagione della squadra giallorossa:

GARCIA - "Questo allenatore, oltre ad essere una brava persona, è molto preparato. Ha restituito orgoglio ai giocatori e ha l’enorme capacità di far sentire tutti importanti. Basta sentirlo dopo le partite… È perfetto. Spalletti e Ranieri hanno avuto la capacità di cementare il gruppo; uno per più tempo, l'altro per meno, ma entrambi hanno raccolto il massimo. Garcia sta facendo lo stesso, la fame e la rabbia che vedo nei giocatori di oggi è la stessa che avevamo noi. Il Daniele (De Rossi, n.d.r.) di queste settimane è lo stesso di quel periodo lì, ad esempio".

TATTICA - "La Roma ha la solidità difensiva di quella di Ranieri che però non aveva un modulo di riferimento. Partivamo col 4-4-2, poi cambiavamo spesso, ma l’importante era difendersi compatti. La Roma di Spalletti invece, come questa, aveva uno schema fisso: 4-2-3-1 ieri, 4-3-3 oggi. La velocità nel cercare l’area era simile a quella attuale".

BORRIELLO - "Francesco (Totti, n.d.r.) dà un apporto unico, Borriello è una prima punta, un vero 'nove' e inevitabilmente la Roma dovrà modificare qualcosa. Ma quando è entrato ha sempre fatto bene, si sente coinvolto e non deluderà".

SCUDETTO - "Avevamo tanto cuore, oltre al carattere, ma c’è mancata un po’ di fortuna. Va detto però che noi avevamo davanti un’Inter stratosferica. La Juve di quest’anno non è a quel livello. E la Roma deve approfittarne".

S.D.




Commenta con Facebook