• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-CHIEVO

PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-CHIEVO

La squadra di Gasperini manda in estasi il 'Ferraris'. Paloschi fantasma


Gilardino (Getty Images)
Simone Bennici

20/10/2013 17:40

PAGELLE E TABELLINO GENOA-CHIEVO / GENOVA (Italia) – Al 'Ferraris' va in scena una splendida partita tra due squadre assetate di punti. Alla fine la spunta il Genoa, padrone di casa, con la doppietta di Gilardino, migliore in campo dei suoi insieme a Marchese. Per i giocatori veneti si salva il solo Rigoni.


GENOA

Perin 6,5– Sfiora il miracolo sul goal di Bentivoglio, per poi proteggere il risultato per tutto il secondo tempo. Ottima partita dell'estremo difensore.

Antonini 6- Ordinaria amministrazione per 90 minuti, non sbaglia nulla ed è sempre attento.

Portanova 6 – Partita ordinata senza sbavature la sua, detta i tempi della difesa in maniera impeccabile.

Manfredini 6 – Come i suoi compagni di reparto, guadagna la sufficienza senza mai rischiare niente.

Vrsaljko 6,– L'esterno croato si dimostra ancora una volta all'altezza del nostro campionato difendendo bene e attaccando con costanza e precisione. Sentiremo ancora parlare di lui quest'anno.

Lodi 5 – Abulico, fuori dal gioco e quasi sempre impreciso nei suoi passaggi. L'ex Catania si mette in luce solo per la traversa colpita a 5 minuti dalla fine su punizione.

Biondini 6 – Classico lavoro di contenimento per lui che non si risparmia mai. Il classico centrocampista alla Gasperini.

Marchese 7 – Buona la prima con la maglia del Genoa per l'esterno sinistro dal quale partono le iniziative più pericolose della partita. Ultimo, ma solo in ordine cronologico, l'assist  prima e il tiro dopo dal quale nascono i due goal di Gilardino.

Centurion 6,5 – Stesso discorso fatto per Marchese, buona la prima. Non dà punti di riferimento creando costantemente problemi a tutta la difesa avversaria con le sue ripartenze rapide (dal 64' Kucka 6 – Gestisce la palla con tranquillità senza sbagliare nulla.)

Gilardino 7,5 – Al posto giusto nel momento giusto. Prima su colpo di testa e poi su una ribattuta fortunosa, mette a segno la doppietta che regala 3 punti importanti in classifica. Migliore in campo.

Santana 5,5 – Sfiora un goal pazzesco con un destro a giro da fuori area al 15° minuto, per poi uscire causa infortunio. Dal 28' Stoian 5,5 – Un giocatore con tanta corsa e buona tecnica, ma ancora troppo ingenuo che pecca d'esperienza (dal 78' Fetfatzidis s.v.)

All. Gasperini 6,5 – Premiato dalla scelta di Marchese dal primo minuto, è senza dubbio lui l'artefice di questa rinascita. Cambi mai banali e una mentalità vincente la sua. Continuando così il Genoa potrà sicuramente salvarsi prima del tempo.

 

CHIEVO

Puggioni 6 – Incolpevole sui goal di Gilardino, svolge i suoi compiti con precisione.

Cesar 6 – Lo fanno correre per 95 minuti e lui si fa trovare pronto fino all'ultimo.

Frey 5,5 – Come tutta la difesa, il francese gioca bene ma manca sempre qualcosa se alla fine del match non si vince.

Dos Santos 5 – Colpevole di essersi perso Gilardino sul colpo di testa che porta in vantaggio il Genoa, il difensore brasiliano dovrà concentrarsi di più in futuro.

Sardo 5 – Ammonizione ingenua la sua, che gli costa la squalifica per il match della settimana prossima. Non si vede in fase offensiva ed in quella difensiva non eccede più di tanto.

Bentivoglio 5,5 – Si segnala quando chiude con un bel goal un contropiede da manuale di Estigarribia, il resto del match è cronaca (dal 65' Thereau 5 – Non pervenuto al Ferraris quest'oggi.)

Rigoni 6 – Il giallo rimediato nel primo tempo ne condiziona il secondo, ma non poteva far altro. Fornisce comunque la sensazione di essere uno dei pochi a non mollare mai.

Radovanovic 5 – Continua il periodo negativo del centrocampista ex Atalanta, che non si sente per tutto il tempo in cui è stato in campo (dal 65' Hetemaj 5 – Impalpabile).

Estigarribia 5,5 – Primo tempo orribile, ma all'inizio del secondo mette in mostra la sua migliore qualità, la corsa, con la quale lancia il contropiede per il goal del pareggio di Bentivoglio (dal 69' Pamic 5– Vaga senza meta dal momento in cui entra in campo, ma non è da attribuire a lui la sconfitta di oggi.)

Pellissier 5,5 – A sorpresa in campo, il capitano del Chievo si dimostra sempre altruista regalando l'assist che porta in goal la squadra.

Paloschi 4,5 – Quasi mai pericoloso, per merito anche degli avversari, si fa notare solo per uno scambio di idee molto accesso con Portanova. Da lui ci si aspetta sempre qualcosa di più.

All. Sannino 5,5 – Crisi profonda quella che sta vivendo, in una squadra ormai allo sbando ed ufficialmente in lotta per non retrocedere. Perde questo scontro diretto senza mai riuscire a dare la scossa ai propri giocatori, neanche con i cambi.

Arbitro Mazzoleni 6 – Poco impegnato e sempre molto attento.


TABELLINO

GENOA-CHIEVO 2-1

GENOA (3-4-3): Perin; Antonini, Portanova, Manfredini; Vrsaljko, Lodi, Biondini, Marchese; Centurion (64' Kucka), Gilardino, Santana [28' Stoian (78' Fetfatzidis)]. All. Gasperini.

CHIEVO (3-5-2): Puggioni; Cesar, Frey, Dos Santos; Sardo, Bentivoglio (65' Thereau), Rigoni, Radovanovic (65' Hetemaj), Estigarribia (69' Pamic); Pellissier, Paloschi. All. Sannino.

Arbitro: Mazzoleni 6

Marcatori: 22' Gilardino (G), 48' Bentivoglio (C), 50' Gilardino (G)

Ammoniti: 39' Rigoni (C), 52' Estigarribia (C), 53' Cesar (C), 60' Sardo (C), 68' Marchese (G),

Espulsi: -




Commenta con Facebook