• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-JUVENTUS

PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-JUVENTUS

Incredibile successo in rimonta dei viola guidata da Rossi, Joaquin e Valero. Tevez e Pogba aveano illuso lka Juve, male Buffon, Chiellini e Llorente


Pogba (Getty Images)
Leonardo Molinelli

20/10/2013 17:29

PAGELLE E TABELLINO FIORENTINA-JUVENTUS / FIRENZE – La Fiorentina rimonta due reti alla Juventus nella ripresa e vince per 4-2 una partita che resterà nella storia del club gigliato. Tra i viola su tutti Pepito Rossi, Borja Valero e Joaquin, sottotono Aquilani. I bianconeri si esaltano con Pogba e Tevez, ma vengono traditi da Buffon, Chiellini e Asamoah.

 

FIORENTINA

Neto 6,5 Sbaglia sulla rete di Pogba girellando per l'area. Nella ripresa salva su Marchisio lanciato a rete e su una bella punizione di Pirlo nonostante l'impressione netta che pubblico e compagni non si fidino di lui.

Roncaglia 6 – Soffre nel primo tempo, meglio nella ripresa.  

Rodriguez 5,5 – Ingenuo in occasione del fallo da rigore su Tevez. Un'ingenuità che poteva costare cara. Poi guida i compagni come sempre

Savic 6 – Come tutto il reparto difensivo viola, balla nella prima parte poi cresce col passare dei minuti.

Pasqual 6 – Macina chilometri a sinistra ma senza mai trovare lo spunto vincente.

Aquilani 5 – Svogliato e poco ispirato, sparisce quasi subito dalla partita. Quando c’è da soffrire lui si fa da parte immediatamente. Dal 56’ Joaquin 7 – Entra e cambia la gara. Suo il gol del sorpasso.

Pizarro 6 – Sotto ritmo nel primo tempo, cresce alla distanza e macina gioco per i compagni dell’attacco.

Ambrosini 6 – Parte nel centrocampo viola più sottotono della stagione. Salva una situazione pericolosa, poi esce per un problema a un flessore. La sua esperienza avrebbe fatto comodo. Dal 23’ Fernandez 6 – Anonimo e incolore nel primo tempo, col suo ingresso la Juve prende il sopravvento a metà campo. Si riscatta guadagnando il rigore dell’1-2 da cui parte la rimonta.

Cuadrado 6 – Ha sulla coscienza il gol di Pogba. Spazza la palla a centro area invece che all’esterno e l’uscita a vuoto di Neto completa la frittata. Poi si ritrova e serve a Rossi il gol del 4-2.

Borja Valero 7 – Involuto nei primi 45 minuti di gioco, cresce nella ripresa fino a ispirare la rimonta con la sua solita classe.

Rossi 8 – In ombra nel primo tempo, si sblocca col rigore e realizza la sua prima tripletta in viola. La standing ovation alla sua uscita certifica il suo ingresso nella galleria degli idoli dei tifosi viola di tutti i tempi. Dal 85’ Matos sv.

All. Montella 7 – Soffre maledettamente nel primo tempo per l'atteggiamento della squadra e il labiale sul 2-0 della Juve è da censura. Nell’intervallo trova le parole giuste e l'ingresso di Joaquin cambia la gara. Da oggi è nell'Olimpo dei tifosi viola.

 

JUVENTUS

Buffon 5 – Il gol del 2-2 è colpa sua ed è quello che dà il là alla rimonta gigliata. Ancora un'incertezza dopo i due errori nella partita della Nazionale contro la Danimarca. È l’ennesimo campanello d’allarme per la stagione della Juve e il Mondiale.

Barzagli 5,5 – Facile la gestione del primo tempo, va in difficoltà quando la Fiorentina alza il ritmo nella ripresa.

Bonucci 5 – Bene la prima metà di gara, poi torna il Bonucci della Juve gestione Del Neri.

Chiellini 5 L'altro ex della partita guida i compagni all'attacco fino al rigore di Rossi. Poi naufraga come gli altri.

Padoin 5 – Conte adora i giocatori come lui. Dalla prestazione di oggi non si capisce bene perché. Dal 83’ Motta 5 – In sette minuti riesce a prendere un'ammonizione che era quasi un rosso.

Pogba 6,5 – Il primo tempo conferma che si tratta di uno dei più grandi prospetti del calcio mondiale. La ripresa che, avendo ancora vent’anni, deve crescere e maturare.

Pirlo 6 – Va vicino al 3-0 con una punizione delle sue ma Neto salva. Forse proprio quello è un segnale della tempesta che sta per abbattersi sulla Juve.

Marchisio 6 – Parte bene nel primo tempo, poi Neto a inizio ripresa salva su di lui il possibile gol 3-0. Esce sul 2-2. Dal 77’ Vidal 5,5 – Il suo ingresso coincide con la catastrofe bianconera.

Asamoah 5 – In tre minuti la sua partita svolta. Prima una splendida azione con tiro respinto da Neto, poi l’ingenuità che regala il rigore alla Fiorentina. Il gol di Joaquin è dalla sua parte. Dal 79’ Giovinco sv.

Tevez 6 – Bene nel primo tempo dove conquista un rigore e lo trasforma, ma si fa vedere molto in attacco. Sparisce lentamente nella ripresa.

Llorente 5 Comincia con qualche spunto interessante, ma non riesce mai a trovare la giocata decisiva o la sponda importante. Il mistero continua.

All. Conte 5 – Questa botta non se l’aspettava. La sua Juve non può subire quattro reti in 25 minuti, soprattutto se in vantaggio per 2-0. Lo scontro decisivo col Real comincia nel modo peggiore e la punizione a Vidal forse si poteva evitare. 

Arbitro: Nicola Rizzoli 6 – I rigori ci sono entrambi, anche se sia Tevez che Mati Fernandez accentuano gli effetti del fatto. Gestisce bene i cartellini anche se risparmia a Motta un’espulsione sacrosanta.

TABELLINO

FIORENTINA-JUVENTUS 4-2

Fiorentina (4-3-2-1): Neto; Roncaglia, Rodriguez, Savic, Pasqual; Aquilani (dal 56’ Joaquin), Pizarro, Ambrosini (dal 23’ Fernandez); Cuadrado, Borja Valero; Rossi (dal 85’ Matos). All. Montella.

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Padoin (dal 83’ Motta), Pogba, Pirlo, Marchisio (dal 77’ Vidal), Asamoah (dal 79’ Giovinco); Tevez, Llorente. All. Conte.

Arbitro: Rizzoli di Bologna.

Marcatori: 37’ Tevez su rig. (J), 40’ Pogba (J), 66’ Rossi su rig. (F), 76’ Rossi (F), 78’ Joaquin (F), 80’ Rossi (F).

Ammoniti: 12’ Tevez (J), 15’ Aquilani (F), 22’ Barzagli (J), 36’ Cuadrado (F), 57’ Savic (F), 65’ Asamoah (J), 68’ Pirlo (J), 87’ Motta (J), 89’ Bonucci (J).

Espulsi: 




Commenta con Facebook