• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO ATALANTA-LAZIO

PAGELLE E TABELLINO ATALANTA-LAZIO

Denis decisivo, Cigarini straordinario. Hernanes e Biglia opachi, bene Cavanda


Cigarini (Getty Images)
Samuele Perotti

20/10/2013 14:55

PAGELLE E TABELLINO ATALANTA-LAZIO/BERGAMO – Nel lunch match dell’8^ giornata l’Atalanta ottiene una preziosa vittoria grazie a Denis che nell’unica occasione a sua disposizione realizza il 2-1. Il vero trascinatore però è Cigarini che segna e serve l’assist all’argentino. Prova solida per Bellini, mentre sull’altra fascia Del Grosso appare un po’ in difficoltà. Nella Lazio i migliori sono i due terzini: Cavanda non sbaglia un colpo, mentre Lulic è sempre pericoloso quando supera la metà campo. Hernanes è poco brillante, così come Anderson mentre Perea realizza la prima rete in Serie A, ma evidenzia limiti legati alla sua giovane età.

ATALANTA

Consigli 6 – Incolpevole sul goal di Perea, si fa trovare pronto sulla punizione di Hernanes, per il resto una domenica tranquilla.

Bellini 6 – Il capitano neroazzurro tiene bene la posizione e non soffre la spinta degli avversari.

Stendardo 6 – La sua esperienza gli consente di rimediare anche a piccoli errori. Guida la difesa e sui duelli aerei è davvero insuperabile.

Lucchini 6 –  Nel primo tempo non si fa mai sorprendere nonostante il grande movimento degli avversari. Grintoso e pimpante sul goal di Perea però si fa trovare fuori posizione. Dal 56’ Yepes 6 – Entra con la giusta cattiveria e non sbaglia un colpo.

Del Grosso 5.5 – Non spinge molto, soffre nella ripresa le iniziative di Candreva e soprattutto si addormenta incredibilmente in occasione del momentaneo pareggio biancoceleste.

Raimondi 6 – Lulic è un cattivo cliente e lui soffre più del solito. Le cose migliori le fa in fase propositiva, grazie soprattutto alla solita grinta.

Cigarini 7.5 – Un goal e un assist per il metronomo del centrocampo bergamasco. Fa sempre la giocata giusta col pallone tra i piedi ed è il primo pronto ad attaccare gli spazi liberi.

Carmona 6 – Il cileno copre alla perfezione le spalle a Cigarini. Tiene la posizione a centrocampo e recupera un’infinità di palloni. Quando imposta gioca semplice e non sbaglia.

Bonaventura 6 – Si sacrifica nel ruolo di esterno di centrocampo comprendo tutta la fascia. Il lavoro sporco gli toglie un po’ di lucidità ma il suo zampino c’è in tutte le azioni pericolose dei suoi. Dal 69’ Brienza sv.

Moralez 6 – Non riesce a trovare il goal ma merita la sufficienza per l’impegno, il dinamismo e la sua capacità di mettere in apprensione la difesa avversaria. Dal 82’Baselli sv.

Denis 6.5 – Lotta, fa salire i compagni e nell’unica occasione buona non perdona Marchetti, decidendo il lunch match.

Colantuono 6.5 – L’Atalanta vince e convince. Non soffre mai in difesa e in attacco grazie ai suoi “piccoletti” sa far male.

LAZIO

Marchetti 5.5 – Sul goal di Cigarini parte con un pizzico di ritardo, nulla può invece sul raddoppio di Denis. Rettivo sul tiro di Bonaventura.

Cavanda 7 – Una delle note positive di questo avvio di stagione. Non spinge molto ma dalla sua parte è difficile passare. Straordinario il suo salvataggio sulla linea nel primo tempo.

Ciani 6 – Macchinoso quando gli avversario lo puntano, vince i duelli con gli atalantini grazie al maggiore fisico. 

Cana 6 – Rispetto al compagno di reparto, l’albanese è molto più reattivo anche negli uno contro uno e con il pallone tra i piedi

Lulic 6.5 – Sulla sinistra è una vera spina nel fianco. Difende bene e quando ha spazio sa far male, come dimostra l’assist per Perea. Macchia un’ottima prova, sbagliando i fuorigioco in occasione del 2-1.

Onazi 6 – Prova intelligente per il nigeriano che non soffre in fase di interdizione e gestisce al meglio i tantissimi passano dalle sue parti.

Biglia 5 – Costretto ad inseguire i centrocampisti neroazzurri, perde lucidità e sbaglia tantissimi passaggi, anche i più banali. Nella ripresa cala anche sul piano atletico.

Hernanes 5.5 – Nella prima frazione di gioco tocca pochissimi palloni. Nella ripresa di mette in mostra con qualche buona iniziativa ma da lui ci si aspetta molto di più Dal 78’ Klose

Anderson 5.5 - Le doti tecniche non sono in discussione, ancora però non si è inserito bene nel nostro campionato e così finisce per nascondersi dietro gli avversari e non incidere.  Dal 46’ Candreva 6 – Tenuto a riposo nel primo tempo, entra subito nel match e mette in difficoltà Del Grosso. La Lazio però lo cerca poco e per questo finisce per non incidere.

Floccari 6 – Lascia il ruolo di centravanti a Perea e non sfigura affatto. Dinamico, intraprendente nel primo tempo è l’unico che in qualche modo ci prova. Dal 69’ Keita 6 – Entra bene in campo e crea scompiglio nell’area avversaria, mettendo in mostra buone doti tecniche e la personalità giusta.

Perea 6.5 – Il colombiano è ancora acerbo ma inizia a mettere in mostra le sue qualità. Segna da vero bomber e non tira mai indietro il piede. Fa molto movimento ma deve imparare a tenere palla per far salire la squadra.

Petkovic 5 – La squadra fatica a trovare la giusta continuità nell’arco del match. Il gioco latita e non convincono le mosse iperoffensive della ripresa, quando il punteggio era sull’1-1.

Arbitro: Carmine Russo 6 – La partita è tranquilla e lui ne approfitta per portare a termine una prestazione priva di errori.

TABELLINO

ATALANTA-LAZIO 2-1

ATALANTA (4-4-1-1): Consigli; Bellini, Stendardo, Lucchini (56’ Yepes), Del Grosso; Raimondi, Cigarini, Carmona, Bonaventura (69’ Brienza); Moralez (82’ Baselli); Denis. Allenatore: Colantuono.

LAZIO (4-3-3): Marchetti; Cavanda, Ciani, Cana, Lulic; Onazi, Biglia, Hernanes (78’ Klose); Anderson (46’ Candreva), Floccari (69’ Keita), Perea. Allenatore: Petkovic.

Arbitro: Russo di Nola

Marcatori: 41’ Cigarini (A), 53’ Perea (L), 84’ Denis (A).

Ammoniti: 21’ Biglia (L), 82’ Onazi (L).

 




Commenta con Facebook