• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Udinese > Milan-Udinese, Guidolin lamenta: "Cambiamo sempre, cosi' non e' facile"

Milan-Udinese, Guidolin lamenta: "Cambiamo sempre, cosi' non e' facile"

Le dichiarazioni rilasciate al termine dell'incontro dal tecnico dei friulani


Francesco Guidolin (Getty Images)
Andrea Branco (twitter: @brancandre)

19/10/2013 23:00

MILAN UDINESE ANALISI GUIDOLIN / MILANO - Altro ko in trasferta per l'Udinese di Francesco Guidolin, costretta questa sera ad arrendersi al Milan nel secondo anticipo del sabato di Serie A. Il tecnico dei friulani si è presentato ai microfoni di Sky per analizzare la sconfitta: "Siamo una squadra che deve assolutamente migliorare la qualità delle sue prestazioni in trasferta. Ma dal punto di vista del coraggio ho visto dei miglioramenti. Abbiamo fatto passi in avanti".

LA PARTITA - "Il Milan è un'ottima squadra, più forte dell'Udinese. Anche loro stanno attraversando un periodo non felicissimo, alle porte hanno un incontro di Champions League molto importante. Un Udinese in salute avrebbe potuto fare risultato, ma non siamo ancora brillanti come lo scorso anno. Abbiamo cambiato tre sistemi di gioco. Dobbiamo migliorare la circolazione della palla, commettere meno errori, essere più precisi negli ultimi 30 metri. Non è facile migliorare tutto, ma ci proveremo".

MURIEL - "E' arrivato l'altra sera dalla Colombia, se non si allena fa fatica. Mi aspettavoda lui vivacità e spunti, ce li ha dati. Con un po' più di esperienza poteva fare anche gol, ma migliorerà, è ancora molto giovane".

IL GOL DI BIRSA - "Preferisco prendere gol in contropiede piuttosto che come a Bergamo prendere gol con la squadra schierata. E' vero che molte ripartenze il Milan le ha sviluppate grazie a nostri regali".

UDINESE - "La nostra squadra cambia di anno in anno, quest'anno in verità un po' di meno. Non giochiamo più con la stessa difesa dalla prima di campionato. Benatia è partito e Domizzi è fuori per infortunio. Questi giovani, che l'anno scorso hanno fatto benissimo, stentano un pochino. E poi la convivenza tra Muriel e Di Natale non è semplicissima, sono due giocatori particolari. Sono argomenti di grande riflessione".

 




Commenta con Facebook