• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, Trapattoni: "Scudetto e' affare tra Roma e Napoli. Totti utile al Mondiale"

Serie A, Trapattoni: "Scudetto e' affare tra Roma e Napoli. Totti utile al Mondiale"

L'ex commissario tecnico dell'Irlanda fa il punto sul campionato italiano



18/10/2013 09:01

SERIE A TRAPATTONI ROMA NAPOLI TOTTI / ROMA - Giovanni Trapattoni, ex commissario tecnico dell'Irlanda, ha rilasciato un'intervista a 'Il Messaggero':

ROMA-NAPOLI - "Napoli e Roma si equivalgono, potrà decidere un episodio. Sono rimasto impressionato dalla prova fornita dai giallorossi in casa dell’Inter. Ho visto una squadra solida, veloce, determinata, che recita lo spartito a memoria. E’ vero che, dopo sette successi di fila, diventa più difficile continuare a vincere ma questa è una Roma che vola e che può battere anche il Napoli".

SCUDETTO - "E’ ancora presto per dirlo, però credo che lo scudetto possa diventare un affare tra azzurri e giallorossi. Sarà un duello affascinante fino alla fine. Ci sono tutte le premesse affinché torni a trionfare il Centro Sud. Roma e Napoli sono città dove il calcio è tutto, dove la passione è fortissima, dove ci si esalta in fretta e ci si abbatte altrettanto velocemente. Ma ci saranno i tecnici stranieri a evitare questi rischi. Garcia e Benitez, infatti, vivendo la realtà con maggiore distacco, potranno gestire con calma ogni tipo di situazione".

METAMORFOSI ROMA - "Prima di tutto l’allenatore. Garcia ha capito subito il calcio italiano, ha messo i calciatori al posto giusto, ha indovinato le mosse tattiche e creato un gruppo forte. Inoltre l’organico è composto da elementi di assoluto valore, un ottimo mix tra esperti e giovani".

TOTTI - "Francesco lo conosco molto bene, è un campione dalle incredibili risorse, che sta stupendo ancora tutti: per qualità, forza e longevità atletica. Dà sempre l’impressione che si diverta, che giochi per il gusto dello spettacolo ed è comunque decisivo. Mondiale? Se continuerà su questi ritmi, penso che Prandelli lo convocherà. Potrebbe essere utile in Brasile, anche entrando nel corso delle partite, è uno dei pochi calciatori che sa essere decisivo".




Commenta con Facebook