• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > SPECIALE CM.IT - Serie A, 'Stop & Go': il bilancio delle big dopo la sosta d'ottobre

SPECIALE CM.IT - Serie A, 'Stop & Go': il bilancio delle big dopo la sosta d'ottobre

Bene il Milan in casa, male i giallorossi negli scontri diretti. Focus sui match Roma-Napoli e Fiorentina-Juventus


(Getty Images)
Hervé Sacchi

17/10/2013 13:01

SPECIALE CM.IT SERIE A BILACIO SOSTA OTTOBRE BIG / ROMA - Il campionato di Serie A riprende a pieno regime. Il turno si aprirà venerdì sera con il big match tra Roma e Napoli, antipasto gustoso per chi ha sentito la mancanza del massimo torneo nazionale. Non ci sarà solo la partita dell'Olimpico a tenere tutti col fiato sospeso. Un'altra gara, sentitissima, andrà in scena domenica pomeriggio all'Artemio Franchi di Firenze, dove andrà in scena Fiorentina-Juventus. Gare leggermente meno delicate per le altre big come Milan e Inter, impegnate rispettivamente contro Udinese e Torino, mentre la Lazio sarà di scena a Bergamo al cospetto dell'Atalanta. La domanda che ci poniamo è: come arriveranno le squadre a questi impegni, specie dopo una sosta che ha permesso di recuperare infortunati ma anche di perdere diversi calciatori per gli impegni nelle varie Nazionali? Tanti fattori rischiano di pesare, da una parte o dall'altra, sull'esito dei match. Il passato, in questo senso, ci può aiutare. Le statistiche ci dicono che la sosta può non essere proficua per tutte le squadre...

OK MILAN E INTER, MALE ROMA E FIORENTINA - Le milanesi possono sorridere. Negli ultimi cinque anni, al rientro dalla sosta d'ottobre, i risultati sono quasi sempre stati confortanti. Il calendario ha riservato partite, sulla carta, abbordabili. I rossoneri, ad esempio, hanno perso solo la gara dell'anno scorso (3-2 a Roma contro la Lazio), mentre prima di allora hanno collezionato ben quattro vittorie, tutte in casa, proprio come nel caso della partita di sabato. Discorso analogo per l'Inter che, in trasferta, ha sempre fatto bene, eccezion fatta per la stagione 2011-2012 quando perse 2-1 a Catania. Chi, invece, deve aver paura sono Roma e Fiorentina che hanno guadagnato solo sei punti nel computo degli ultimi cinque anni. Di poco migliori sono i bilanci di Napoli (7 punti) e Juventus (8), mentre la Lazio ha totalizzato 10 punti sui 15 disponibili.

ROMA-NAPOLI - All'Olimpico, negli ultimi cinque anni, la Roma ha vinto due volte, mentre il Napoli solo una. La striscia P-VR-VN-P-VR, dove VR e VN sono le vittorie di Roma e Napoli, lascia ben sperare i tifosi partenopei, sempre molto attenti a questo genere di circostanze. A preoccupare i tifosi giallorossi, invece, ci si mettono gli scontri diretti al rientro dalla sosta d'ottobre: negli ultimi cinque anni, la Roma ha disputato match contro Lazio, Milan e Inter, totalizzando tre sconfitte su tre. Un tabù in più, che Rudi Garcia dovrà provvedere ad interrompere.

FIORENTINA-JUVENTUS - Scontro a pareggio alternato. Le statistiche dicono che il segno 'X'  viene rievocato a gare alterne, in quel di Firenze. La striscia P-VJ-P-VJ-P non è di conforto per i tifosi viola che non vedono trionfare la propria squadra, tra le mura di casa, dal lontano dicembre 1998. Al rientro dalla sosta ottombrina, è già capitato che le due squadre si incontrassero, ma a campi invertiti: correva la stagione 2009-10 e all'Olimpico di Torino finì 1-1. 




Commenta con Facebook