• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Torino > Torino, Ventura: "Cerci non deve essermi riconoscente, O'Neill piu' forte di Veron"

Torino, Ventura: "Cerci non deve essermi riconoscente, O'Neill piu' forte di Veron"

Il tecnico granata ha parlato della sua carriera in una lunga intervista


Giampiero Ventura (Getty Images)
Mattia Boscaro

17/10/2013 09:02

TORINO INTERVISTA VENTURA / TORINO - Giampiero Ventura fa parte della vecchia guardia degli allenatori italiani e 'Tuttosport' ha sfruttato l'esperienza del tecnico ligure per una bella intervista. Ecco le sue parole a partire da un riassunto dei giocatori più forti visti in carriera: "Cruyff, Maradona, Platini. Dei meno famosi direi Bruno Giordano. Aveva la tecnica brasiliana, la determinazione europea. Tra chi ho allenato direi senza dubbio Fabian O'Neill, molto più forte di Veron. Mai visto da vicino uno così forte".

CERCI - "Non deve essermi riconoscente. E' importante che abbia capito qual è la strada per divenare importante, deve lavorare ancora ma ho la sensazione che l'abbia capito".

D'AMBROSIO - "L'ho trovato chiuso completamente e in grande difficoltà. Ora è un giocatore che sta scoprendo le potenzialità che ha".

CONTRATTO - "Toro nel futuro? Me lo auguro"




Commenta con Facebook