• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Galliani: "Il ritiro non e' un lager, dobbiamo scalare la classifica"

Milan, Galliani: "Il ritiro non e' un lager, dobbiamo scalare la classifica"

L'Ad ha parlato della decisione presa nei confronti dei giocatori dopo la sconfitta contro il Caen


Adriano Galliani (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

16/10/2013 17:39

MILAN GALLIANI RITIRO KAKA'/ ROMA - Intervenuto ai microfoni di 'Milan Channel', l'Amministratore delegato rossonero Adriano Galliani ha commentato la decisione di mandare in ritiro la squadra dopo la sconfitta in amichevole contro il Caen, facendo anche il punto della situazione sugli indisponibili e dicendo la sua sulla modifica della norma sulla discriminazione territoriale.

IL RITIRO - "Il nostro non è un ritiro punitivo - ha dichiarato Galliani - la decisione è stata presa dall'allenatore e condivisa dalla società. Il Milan non puo' essere soddisfatto del dodicesimo posto, bisogna ritrovare la concentrazione per scalare la classifica e il ritiro ci sembrava la soluzione migliore. Nessun giocatore ha avuto nulla da ridire, il ritiro non è mica un lager o una punizione ma solo un'occasione per stare insieme".

KAKA' E GLI INDISPONIBILI - "Credo che il Milan possa recuperare a breve Kakà, Silvestre e Birsa. De Sciglio ha bisogno di più tempo, speriamo ce la faccia per il Barcellona. Vedere tutti i giocatori allenarsi insieme sotto questo splendido sole d'autunno è bellissimo, quasi quasi resterei anche io in ritiro".

NORMA DISCRIMINAZIONE TERRITORIALE - "Siamo soddisfatti della norma sulla discriminazione territoriale. Ora è sicuramente una norma più logica che viene incontro a diverse esigenze. Il Consiglio Federale ha operato bene, spero che il pubblico venga ugualmente contro l'Udinese, abbiamo lo stadio aperto ma finora sono stati venduti pochi biglietti".




Commenta con Facebook