• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli, De Laurentiis: "Lo stadio? O mi vendono il 'San Paolo' o me ne vado". E su

Napoli, De Laurentiis: "Lo stadio? O mi vendono il 'San Paolo' o me ne vado". E sul razzismo...

Il presidente del club azzurro ha rilasciato alcune dichiarazioni


Aurelio De Laurentiis (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

14/10/2013 23:00

NAPOLI DE LAURENTIIS STADIO / ROMA - Intervenuto al 'Processo del Lunedì', il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha affrontato la questione stadio: "Il sindaco De Magistris non è un manager, ma un politico e loro hanno bilanci impropri, per me 2+2 deve fare 4. La crescita di un club italiano è minore di quella di un club tedesco. Se si farà l'accordo bene, altrimenti farò lo stadio da un'altra parte. L'unico che può investire è il calcio Napoli. Rimaniamo sempre molto teorici e poco pragmatici. La vicenda Napoli non si risolverà a Napoli". 

ROMA-NAPOLI - "Mi aspetto una sfida civile e impiantata al massimo della sportività, in campo e fuori. Chiedo ai nostri tifosi di essere come al solito straordinari. Mi auguro che sia una bellissima partita".

RAZZISMO - "Tutte le squadre di calcio hanno sempre detto a chiare lettere che chi viene allo stadio non da tifoso si comporta in maniera condannabile. Il gesto di alcuni non tifosi ci potrà sempre essee se non seguiremo l'esempio di alcuni Paesi come l'Inghilterra. Abete ha fatto la scelta migliore, si poteva finire in una situazione disdicevole. Dobbiamo trovare al più presto la quadratura del cerchio. Anche la Legge Melandri va rivista".




Commenta con Facebook