• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > SPECIALE CM.IT - ROAD TO BRASILE 2014: ecco la situazione dei gironi europei

SPECIALE CM.IT - ROAD TO BRASILE 2014: ecco la situazione dei gironi europei

Focus sui raggruppamenti Uefa all'ultimo turno di qualificazione


Sturridge e Rooney (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

14/10/2013 15:31

CALCIO QUALIFICAZIONI MONDIALI BRASILE 2014 SITUAZIONE GIRONI EUROPEI / ROMA - Domani in tutta Europa si giocherà l'ultimo turno di qualificazione al Mondiale di Brasile 2014. Alcune squadre sono già sicure della partecipazione, altre cercano punti in extremis. Analizziamo la situazione girone per girone.

GIRONE A – In questo raggruppamento i giochi sono fatti. Il Belgio di Marc Wilmots è già qualificato al mondiale (mancava dal 2002) e la gara casalinga con il Galles servirà da passerella. La Croazia di Igor Stimac andrà a giocare in Scozia sapendo già di essere ai play-off. Serbia-Macedonia serve solo per le statistiche.

GIRONE B – L'Italia di Cesare Prandelli è già qualificata ed affronterà l'Armenia per riuscire ad entrare nelle 8 teste di serie. La nazionale di Vardan Minasyan cercherà di vincere per i play-off per i quali è autentica bagarre. Ancora in corsa Bulgaria, Repubblica Ceca e Danimarca. L'ultimo turno vedrà Danimarca-Malta e Bulgaria-Repubblica Ceca.

GIRONE C – Qui tutto è già deciso. La Germania di Joachim Loew è già qualificata ed andrà in Svezia per onorare l'impegno. La nazionale scandinava di Erik Hamren è sicura della partecipazione ai play-off. Inutili le gare tra Far Oer ed Austria e tra Irlanda e Kazakistan.

GIRONE D – L'Olanda di Louis Van Gaal è stata la prima nazionale europea a qualificarsi al mondiale brasiliano. Gli 'Oranje' saranno arbitri della qualificazioni ai play-off dato che affronteranno la Turchia che è in corsa assieme alla Romania. La selezione di Victor Piturca se la vedrà con l'Estonia. Ungheria-Andorra serve solo per gli almanacchi.

GIRONE E – La Svizzera di Ottmar Hitzfeld torna a giocare una competizione internazionale dopo la mancata qualificazione all'Europeo del 2012. Gli elvetici chiuderanno con la Slovenia, che vede ridotte al lumicino le speranze di accedere ai play-off. All'Islanda di Lars Lagerback infatti basterà vincere in Norvegia per avere la matematica certezza degli spareggi. Inutile la gara tra Cipro ed Albania.

GIRONE F – In questo gruppo i giochi sono praticamente conclusi. La Russia di Fabio Capello se la vedrà con l'Azerbaigian e le basterà un solo punto per tornare a giocare i mondiali dopo 12 anni di assenza. Il Portogallo di Paulo Bento giocherà contro il Lussemburgo, in una partita che vedrà i lusitani agganciare, con ogni probabilità, i play-off. La gara tra Israele ed Irlanda del Nord è valida solo per le statistiche.

GIRONE G – La situazione di questo girone è ancora in equilibrio. La Bosnia di Safet Susic è prima, a pari punti con la Grecia di Fernando Santos. I balcanici giocheranno in Lituania, forti di una differenza reti superiore a quella degli ellenici che invece se la vedranno con il modesto Liechtenstein. Chi, tra le due, non si qualifica direttamente accede al tabellone dei play-off. Inutile la gara tra Lettonia e Slovacchia.

GIRONE H – La vittoria dell'Inghilterra sul Montenegro spiana la strada alla selezione di Roy Hodgson. Rooney e compagni infatti ospiteranno la Polonia mentre l'Ucraina di Mykhaylo Fomenko (che è seconda) andrà a giocare contro San Marino. Montenegro-Moldavia completa il quadro.

GIRONE I – La Spagna campione del Mondo di Vincente Del Bosque ha bisogno di un solo punto per qualificarsi ai mondiali. La gara casalinga contro la Georgia non sembra affatto proibitiva. La Francia di Didier Deschamps se la vedrà con la Finlandia, ma con tutta probabilità i 'Bleus' dovranno partecipare ai play-off come quattro anni fa.

 

 

 




Commenta con Facebook